Pescara, tenta di uccidere la moglie malata con una statuetta: «Soffriva troppo»

Venerdì 29 Maggio 2020 di Alessandra Di Filippo
Pescara, tenta di uccidere la moglie malata con una statuetta: «Soffriva troppo»

Tentato omicidio suicidio a Penne, in provincia di Pescara. Oggi alle 17 un anziano di 77 anni, originario di  Milano,  ha colpito più volte la moglie di 82 anni con una statuetta alla testa. La donna è crollata a terra sanguinante.  E' stata soccorsa e portata in ospedale, a Pescara, in condizioni critiche: i medici le stanno facendo la Tac. La donna ha la testa fracassata

LEGGI ANCHE Melania Rea, Salvatore Parolisi può tornare in libertà da giugno: l'uomo condannato a 20 anni per l'omicidio della moglie

L'uomo, quando si è reso conto di ciò che aveva fatto,  ha provato a tagliarsi le vene  senza riuscirci.  Anche lui è stato portato in ospedale dove è piantonato dai carabinieri. I carabineir stanno indagando sul menage familiare. L'uomo è al secondo matrimonio, mentre la donna negli ultimi anni accusava problemi di salute molto gravi, aveva avuto anche il Covid-19, patologia comunque superata. Questa estrema sofferenza della donna aveva segnato il marito che oggi - fanno capire gli investigatori - potrebbe aver commesso quel gesto per porre fine al dolore della moglie.

Ultimo aggiornamento: 20:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA