Pescara, muore d'infarto il ristoratore Ernesto Vianello, storico titolare del ristorante Acquapazza

Domenica 12 Aprile 2020
Ernesto Vianello

Pescara in luttto per la morte di un ristoratore gentiluomo, sempre garbato nei modi e attento alle esigenze dell’ospite, tanto affabile nel consigliare piatti e vini quanto disponibile alle proverbiali quattro chiacchiere, e magari con lui si passava volentieri dalla gastronomia alle vicende pescaresi o della politica nazionale. Era tutto questo Ernesto Vianello, storico titolare del ristorante Acquapazza che gestiva con amore insieme alla compagna, Paola Cetrullo. Un infarto fulminante se l’è portato via nel pomeriggio di giovedì santo, nella sua abitazione di Portanuova.

Coronavirus, runner "sfida" un vigile in spiaggia: è il Falco. Ma lui su Fb smentisce

Malore forse solo in apparenza distante dall’emergenza Coronavirus, se è vero che esistono riscontri che inducono i medici a collegare anche gli attacchi cardiaci agli effetti terribili di questo maledetto virus. A dirla tutta, qualche segnale capriccioso il suo cuore lo aveva dato un anno fa, costringendolo a un piccolo intervento di routine, ma nulla che facesse temere un epilogo del genere a distanza di così poco tempo.

Coronavirus, l'ultimo saluto a Mimmo Grosso

Ernesto Vianello aveva compiuto 68 anni lo scorso primo aprile. L’Acquapazza era la sua vita. Alla prima apertura a Pescara vecchia, nei pressi di piazza Garibaldi, era seguito il trasferimento del ristorante nella vicina via Italica, una fase di cambiamento affrontata come al solito con grande entusiasmo e voglia di fare. Alle soddisfazioni da ristoratore aveva aggiunto la gioia del tempo che riusciva a trascorrere con due nipotini. Oltre a Paola, lascia due figli Erika e Fabrizio, le tre sorelle Nutina, Gianna e Marina, il fratello Peppino.

Coronavirus, muore Mimmo Grosso: la marineria perde l'uomo di mille battaglie

Quando l’infarto si è manifestato, l’altro pomeriggio, Ernesto era in casa. E’ caduto a terra privo di conoscenza e da quel momento non si è più ripreso. Vano, purtroppo, l’intervento di soccorso del 118, servito solo a constatare l’avvenuto decesso di Vianello. La notizia della sua tragica e improvvisa scomparsa si è diffusa rapidamente attraverso i social, lasciando increduli e sgomenti quanti lo conoscevano, parenti, amici e clienti affezionati. 

Ultimo aggiornamento: 13 Aprile, 08:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA