«Voglio una collana per mia moglie», e svaligiano la gioielleria

Martedì 9 Giugno 2020
«Voglio una collana per mia moglie», e svaligiano la gioielleria

«Voglio una collana per mia moglie», si fanno preparare il pacchettino poi svaligiano la gioielleria. Colpo alla gioielleria La Perla, in via Carducci a Teramo. Coppia di rom porta via un bottino di 10mila euro in oro.  Hanno colpito con un vero e proprio gioco di magia, sotto gli occhi del titolare e della moglie, con una tecnica da veri professionisti del raggiro. Erano verso le 17 di ieri, quando un uomo e una donna, presumibilmente di nazionalità straniera che parlavano in spagnolo e con i classici vestiti rom, le cui foto dal pomeriggio di ieri stanno facendo il giro di tutti i gioiellieri e orafi della provincia di Teramo, per fare in modo che non possano colpire una seconda volta.
Coronavirus, denunciati per furto due volte in una notte: subito liberi
 Sono riusciti a compiere un furto con destrezza in pieno centro in via Carducci, alla gioielleria La Perla, a due passi dalla sede del Comune, davanti al quale un terzo complice aveva parcheggiato un'Audi nera di grossa cilindrata con la targa straniera pronta per la fuga.
Il furto, il cui bottino è ancora da quantificare con precisione ma che dovrebbe aggirarsi sui 10mila euro, è riuscito così bene che i due rom si sono allontanati dal negozio verso la macchina con estrema calma. Il titolare della gioiellerà, Paolo Di Marzio, si è accorto che dalla cassetta mancavano delle collane in oro soltanto un'ora dopo. Perché, stava 
aspettando che i due tornassero, come avevano ingannevolmente promesso, per ritirare la merce già bella impacchettata dal titolare e pagare. Visto che non tornavano ha pensato in un ripensamento, allora ha riaperto i pacchetti, ma purtroppo erano vuoti. Sulla vicenda indaga la squadra mobile di Teramo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA