Covid, infermiera positiva alla festa di compleanno dopo la vacanza: 13 contagiati, 50 in quarantena

Venerdì 18 Settembre 2020 di Tito Di Persio
Covid, infermiera positiva alla festa di compleanno dopo la vacanza: 13 contagiati e 50 in quarantena

Tredici casi di coronavirus e 50 persone inserite nella procedura di isolamento domiciliare, partiti molto probabilmente da un compleanno festeggiato nei giorni scorsi in un ristorante di Teramo, cui ha partecipato anche un’ infermiera di Teramo che non sapeva di avere il Covid-19. Sei dei tredici casi riguardano persone residenti a Rocca Santa Maria, ma solo tre di loro vivono in paese. Infatti, i restanti positivi sono sette a Teramo e tre nell’ascolano. Il nuovo cluster è partito da una festa di compleanno che si è tenuta a Teramo domenica sei settembre, in un ristorante del centro cittadino, senza mascherine, distanze e protezioni. Ai festeggiamenti ha partecipato anche un’ infermiera 30enne di Teramo che lavora per la Asl in una residenza sanitaria per anziani a Giulianova.

Cortino, la comunità Arcobaleno che vive nei boschi spaventa il paese

La donna, qualche giorno prima, ha riferito all'Asl di Teramo di essere stata in vacanza con il marito e i figli nel Ravennate, dove pensa di aver contratto il virus. L’operatrice sanitaria, insieme alla figlia, hanno iniziato a manifestare i primi sintomi l’8 settembre. Da qui la richiesta dei tamponi, purtroppo positivi per l’intero nucleo familiare qualche giorno più tardi. Successivamente dal tracciamento dei contatti ed altri test il numero è salito a tredici, compreso anche la festeggiata. Alcuni dei 50 in isolamento starebbero ancora in attesa del risultato del test ed altri, stando ad alcune indiscrezioni, per sapere velocemente se avevano contratto il virus hanno preferito farlo privatamente e pagarlo di tasca propria.

Bimba con raffreddore e febbre, pediatra ordina tampone. I genitori: «Lei è una terrorista»

Il sindaco di Rocca Santa Maria Lino Di Giuseppe ha tenuto a tranquillizzare tutti: «In riferimento alle numerose voci circolate nei giorni scorsi, è giusto precisare che il caso è da localizzarsi in un altro comune, dove alcuni cittadini di Rocca si sono trovati per un evento conviviale. L’Asl di Teramo mi ha comunicato i risultati dei tamponi effettuati: sono risultate positive 3 persone sull’intero territorio comunale. Stanno bene e sono in isolamento obbligatorio. Le altre persone risultate negative al tampone sono ancora in isolamento precauzionale. Continua da parte del Servizio Prevenzione Asl, il lavoro prezioso per ricostruire i contatti stretti da sottoporre eventualmente a tampone. A tutta la cittadinanza chiedo sobrietà, e di non cedere ad allarmismi inutili. Obbligatorio mantenere la distanza sociale di almeno un metro, fare sempre uso delle mascherine, in particolare al chiuso, in ufficio, nei luoghi di lavoro, nei locali al pubblico e ogni volta che non ci sono le condizioni del rispetto della distanza di sicurezza». Sul fronte Covid, anche ieri si sono riscontrati altri 5 casi - 3 a Castiglione Messer Raimondo e due a Teramo, ma non sono riferito al focolaio del compleanno.

 

Bimba con raffreddore e febbre, pediatra ordina tampone. I genitori: "Lei è una terrorista"

"Lei una terrorista e poi giù insulti" è quanto si è sentito dire una pediatra da due genitori, ("contrari ai vaccini" dice), di una bimba di 18 mesi dopo aver richiesto un per la loro figlia tornata dall' asilo nido con un forte raffreddore e qualche linea di febbre.


Ultimo aggiornamento: 14:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA