Strage di balene in Tasmania: centinaia gli esemplari spiaggiati. Corsa contro il tempo per salvarli

Lunedì 21 Settembre 2020 di Remo Sabatini
Strage di balene in Tasmania: centinaia gli esemplari spiaggiati. Corsa contro il tempo per salvarli.

Come siano finite nelle acque basse della baia non è ancora chiaro. Così come il loro numero che è comunque impressionante. Quel che è certo è che, ormai da ore, la corsa contro il tempo per salvare le centinaia di balene spiaggiate lungo uno stretto passaggio di una baia chiusa di Macquaire Harbour, in Tasmania, si fa sempre più drammatica.

LEGGI ANCHE Squalo di otto metri catturato e ucciso, «diventerà bistecche e panini». La rabbia delle associazioni: «Specie protetta!»

Sul posto, oltre gli esperti del Tasmania Parks and Wildlife Service e del Marine Conservation Program, decine di volontari. L'enorme numero di balene rimaste imprigionate in acque basse rende difficili le operazioni. Tanto che sarebbero già quasi trenta gli esemplari rinvenuti morti. Così, mentre si teme per la vita delle altre centinaia di balene, ci si interroga sulle cause che hanno determinato l'ennesimo spiaggiamento di massa che potrebbe significare una nuova strage di mammiferi marini senza un perché.

© RIPRODUZIONE RISERVATA