Roma, il Bioparco sfratta le otarie e la sindaca azzera il Cda

Venerdì 19 Febbraio 2021 di Francesco Pacifico
Una otaria

È costato caro agli ex consiglieri ribelli del Bioparco il tentativo di mandare al delfinario di Malta le due otarie ospitate nella vasca dei pinguini. Cioè all’estero, nell’impianto dove uno di loro era anche amministratore. Virginia Raggi, azionista attraverso il Comune con il 51 per cento, li ha “licenziati”: e tanto basta per capire che gli animali resteranno a Roma.

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 11:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA