Vuole cambiare l'aspetto del suo cane: orecchie e coda tagliate

Mercoledì 7 Ottobre 2020
Vuole cambiare l'aspetto del suo cane: orecchie e coda tagliate

Un romano proprietario di un dobermann, denunciato dalle guardie zoofile dell'Oipa di Roma, è stato condannato a otto mesi di reclusione e al pagamento delle spese processuali per aver fatto tagliare coda e orecchie al proprio cane per motivi «estetici »

«Il proprietario del cane ha esibito certificati veterinari che le nostre indagini di polizia giudiziaria hanno dimostrato di essere falsi », spiega Claudio Locuratolo, coordinatore provinciale delle guardie zoofile Oipa di Roma.

«I molti controlli delle nostre guardie a livello nazionale hanno portato oltre settanta denunce all'autorità giudiziaria, anche nei confronti di veterinari». Le mutilazioni per fini estetici sono vietate dalla Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia di Strasburgo del 13 novembre 1987, ratificata dall'Italia con la legge n. 201/2010. Sono previsti fino a 18 mesi di reclusione e una multa fino a 30 mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA