Chico, il cagnolino di 18 anni sepolto vivo: non andava d'accordo con il nuovo gatto di casa

Chico, il cagnolino di 18 anni sepolto vivo perché non andava d'accordo con il nuovo gatto di casa
ARTICOLI CORRELATI
di Simone Pierini

0
  • 3057
Lo ha sepolto vivo in una fossa poco profonda e lo ha coperto con un masso perché era stanco degli scontri tra i suoi due animali domestici. Chico, 18 anni, era lo Shih Tzu della ex fidanzata di Richard Piquard, un ragazzo di 24 anni che non sopportava più i litigi con il nuovo gatto di casa. E così ha scelto il modo più atroce per mettere fine al disagio che stava vivendo. 



La polizia che ha arrestato il ragazzo ha affermato di non aver mai visto prima un tale livello di crudeltà sugli animali. La vicenda è avvenuta a Whitinsville, nel Massachusetts. 

«Rick ha deciso che voleva prendere un nuovo gattino di 7 settimane - racconta Kaylee Belanger in un post su Facebook - ha portato a casa quel gattino e ha deciso che a causa del nuovo arrivo non poteva più occuparsi di Chico. Così ha contattato la sua ex e sua madre per chiedere se volevano riprenderselo altrimenti lo avrebbe fatto sopprimere. Quindi la sua ex gli ha fatto sapere che lo avrebbe potuto prendere e di aspettare qualche settimana».
 


«Verso le 11 ho ricevuto un messaggio che affermava che Chico era "morto ieri sera" - ha proseguito la ragazza - ha detto che quando si è svegliato presto questa mattina che chico non respirava più. E che lo aveva sepolto nel bosco dietro casa sua. Coperto da una pietra. Quando l'ho trovato sotterrato era ancora vivo, respirava. Non riusciva a muovere la testa, era malnutrito, disidratato, in shock ipotermico. Non c'era altro da fare così abbiamo deciso di non farlo soffrire più ed è stato soppresso».

 
Mercoledì 12 Settembre 2018, 10:21 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2018 20:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP