Svizzera, lo zoo piazza fucili finti per sparare agli stambecchi. Le associazioni insorgono: «Assurdo, educano i bambini alla caccia»

Giovedì 29 Aprile 2021 di Remo Sabatini
Il fucile finto piazzato dallo zoo di Berna di fronte agli stambecchi (immag pubbl da Nau.ch ecc)

Singolare, a dir poco, iniziativa dello zoo di Berna che, di fronte all'area espositiva dove sono detenuti gli stambecchi, ha pensato di installare vere e proprie postazioni "armate" di fucili. Certo, l'arma, simile a quelle utilizzate nelle giostre, è innocua. Finta e per giunta scarica, non può far male nemmeno ad una mosca ma, stando alle cronache locali come Nau.ch che ha diffuso l'immagine che pubblichiamo, pare sia stata molto apprezzata dai più giovani che, presa la mira, giocano a far fuori lo stambecco di turno.

​Lo Zimbabwe vende 500 elefanti a rischio estinzione: i cacciatori pagano fino a 70mila dollari l'uno per ucciderli

«Il punto è proprio questo, commentano associazioni e animalisti che stanno protestando contro l'installazione dei fucili. I bambini, dicono, potrebbero avere una immagine distorta da quel fucile messo lì per non si sa bene quale motivo è con il rischio di educare i più piccoli alla caccia». A giustificare l'iniziativa denominata "percorso del bracconiere", la portavoce del Dahlhozli Zoo, Doris Splezak che al Le Matin, ha spiegato: «L'iniziativa è parte della nostra missione educativa e vuole spiegare l'estinzione degli stambecchi con il successivo ripopolamento». Gli stambecchi, infatti, erano stati cacciati fino all'estinzione e soltanto nei primi anni del Novecento, dopo la reintroduzione di tre esemplari, la specie aveva ricominciato timidamente a prosperare anche se tenuta continuamente sotto scacco dalle doppiette dei cacciatori elvetici. Anche e soprattutto per questo, quei fuciletti piazzati di fronte agli esemplari detenuti dello zoo, ai più sono apparsi quantomeno di cattivo gusto.

Lupi al Circeo, l'esperto del Wwf: «Potrà essere utile per contenere i daini»

© RIPRODUZIONE RISERVATA