Campania, la Corte dei Conti: ogni secondo spariscono 8 euro

Domenica 8 Marzo 2015 di Gianni Molinari
Campania, la Corte dei Conti: ogni secondo spariscono 8 euro
Nel 2014 la procura regionale della Campania della Corte dei Conti ha notificato atti di citazione per 265 milioni di euro. Cioè ogni secondo circa otto euro vengono, in un modo o nell’altro, indebitamente sottratti alle casse pubbliche, cioè 504 euro al minuto, 30mila all’ora! È la sanità il settore con le maggiori malversazioni: prestazioni mediche irregolari, farmaci prescritti senza necessità, consulenze irregolari. E poi il fenomeno delle pensioni riscosse dai familiari di persone decedute e 5.500 casi di falsi invalidi. Ma il procuratore della Corte dei Conti, Tommaso Cottone, ha rilevato pure l’esistenza di «un’altra Regione che presenta, in progressione costante, forme di virtuosità, di rilevante interesse».



CONTINUA A LEGGERE SUL MATTINO DIGITAL
Ultimo aggiornamento: 13:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA