Napoli. Lo sfogo su Facebook del nipote del boss: «Maledetto cognome»

Domenica 14 Giugno 2015 di Chiara Graziani

Il nostro nome pesa e ci maledice, lamenta su Facebook Angelo Nuvoletta in un lunghissimo post-sfogo. Torna a pesare - scrive il giovane, omonimo dello zio che ordinò l’omicidio del nostro collega Giancarlo Siani e morì all’ergastolo - a 48 ore dall’operazione della Dda che ha portato in carcere ed ai domiciliari il figlio ed i nipoti del defunto padrino Lorenzo. «Eravamo cinque giovani imprenditori - scrive Nuvoletta - siamo passati ad essere cinque giovani mafiosi. Come è accaduto?».

CONTINUA A LEGGERE SUL MATTINO DIGITAL

Ultimo aggiornamento: 15:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA