A centinaia a fare il bagno tra sabbia e ruderi nel paese fantasma mangiato dal mare | Foto

Domenica 14 Giugno 2015 di Vincenzo Ammaliato
Bagnanti nel paese fantasma di Bagnara

Una spiaggia fantasma di un quartiere fantasma, ma affollata di bagnanti tutt'altro che ectoplasmi. Ci troviamo a Bagnara, località a nord del territorio di Castel Volturno, sulla costa Domiziana. Qui, fra pineta e Mare, negli anni '70 nacquero senza il rispetto di alcuna regola urbana, un migliaio di villini. Immobili tirati su velocemente in assenza di piano regolatore per ospitare la borghesia napoletana e casertana in cerca della casa estiva.

La natura col fenomeno dell'erosione della costa, poi, da qualche anno si sta prendendo la rivincita sulla mano abusiva dell'uomo. Il mare ha già inghiottito centinaia di immobili. Altrettanti faranno la stessa fine a breve. Tuttavia, nonostante l'ordinanza sindacale di divieto assoluto d'accesso sull'arenile, fra questi ruderi c'è chi stende il telo, posiziona l'ombrellone, la piscina per i più piccoli e si concede la classica domenica a mare.

Perché una giornata di sole e di mare quando c'è la canicola non si può negare a nessuno, a costo di scegliere anche un luogo proibito, pericoloso e popolato ormai solo da fantasmi.

Ultimo aggiornamento: 15 Giugno, 02:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA