Simona, la piccola scout: un sorteggio e abbraccia il Papa

Lunedì 15 Giugno 2015 di Titti Esposito
Castellammare. Ha disegnato il Papa col fazzolettone e mai avrebbe immaginato di consegnarlo direttamente nelle mani del Santo Padre, abbracciandolo forte. L'altra mattina l'incontro a piazza san Pietro, all'iniziativa riservata all'Agesci che ha visto la partecipazione di centomila scout a Roma. Un appuntamento al quale Simona Luise, quindicenne stabiese, ha partecipato insieme al suo gruppo Stabia, presente nella chiesa del rione san Marco da quasi cinquant'anni ed agli amici del gruppo Stabia 2 (appena quindici anni di attività) della parrocchia sant'Antonio.



Emozionatissima la studentessa sorteggiata fra i tanti presenti nell'affollata piazza romana, che all'impronta ha deciso di regalare un disegno realizzato a mano su un foglio di carta, di papa Francesco in versione scout. «Il Papa con la sua umiltà rappresenta tutti gli scout - ha detto subito Simona - è stato un momento meraviglioso». Entusiasti anche tutti i giovani, e gli adulti che hanno preso parte al momento di preghiera e condivisione con il Santo Padre.



«Sono momenti di crescita spirituale e di forte aggregazione per noi scout- dicono alcuni capi della provincia a sud di Napoli- e davvero sono esperienze che meritano attenzione, come consigliamo a tutti di entrare nello spirito scout voluto da Robert Baden Powell per capire cosa significa stare insieme in armonia e pace, crescendo in fratellanza». Contento il Pontefice che ha ringraziato la giovane ed ha esortato tutti gli scout a «costruire ponti in una società che crea muri, e ad non accontentarsi di una presenza decorativa la domenica o nelle grandi circostanze». Ultimo aggiornamento: 09:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA