Veleni al circolo Posillipo: sospeso Marinella, il re delle cravatte

Mercoledì 17 Giugno 2015 di Lucio C.Pomicino
Circolo Posillipo nuovamente nel caos. Dalle polemiche dello scorso inverno per le elezioni alla presidenza, con brogli che avevano reso necessario un nuovo turno, alla clamorosa sospensione dell'ex presidente Maurizio Marinella, grande nome di Napoli nel mondo, e del suo ex vice Lino Giugno, rispettivamente per 60 e 45 giorni. La decisione presa dal collegio dei probiviri del circolo rossoverde, presieduto dal magistrato Maurizio Villari, è arrivata dopo le sollecitazioni di chiarimento della posizione di alcuni soci in occasione dell’elezione dei nuovi dirigenti il 23 novembre scorso, fatta dalla presidenza dell’assemblea sociale.



È senza dubbio un ennesimo affronto fatto all’imprenditore Maurizio Marinella, che due anni fa si era impegnato in prima persona per risollevare il club. «Sono molto amareggiato - si è limitato a dire il re delle cravatte - la mia famiglia ha sempre dato tanto al circolo, mio padre prima e poi io sia come atleta, che come socio sia come presidente. Ricordo che in quell’occasione ho anche contribuito con mie risorse personali per il bene del circolo. È un momento amaro per me. Ora non mi resta che mettere questo triste episodio alle spalle e andare avanti».Ultimo aggiornamento: 18 Giugno, 09:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA