A Casal di Principe la mostra degli Uffizi: c'è Franceschini

Venerdì 19 Giugno 2015 di Lorenzo Iuliano
Il ministro Franceschini oggi a Casal di Principe (foto Agenzia Frattari)




Il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, è a Casal di Principe, il centro del casertano che vuole scrollarsi di dosso l'etichetta negativa legata alla camorra. Qui, nel cuore del casertano, vengono messi in mostra degli Uffizi di Firenze.



Il ministro Dario Franceschini ha voluto dare il sigillo di eccezionalità alla mostra «La luce vince l’ombra. Gli Uffizi a Casal di Principe», che da domenica porterà venti capolavori dal polo fiorentino, ma anche da Capodimonte e dalla Reggia di Caserta, in uno dei luoghi simbolo della lotta alla criminalità, la villa in via Urano sequestrata al camorrista Egidio Coppola detto Brutus e intitolata a don Peppe Diana.



Un progetto voluto «per affermare il primato della legalità sull’illegalità e della cultura sull’ignoranza» e che ha ottenuto il patrocinio della Presidenza della Repubblica.



Il direttore degli Uffizi, Antonio Natali, sintetizza il senso dell’esposizione che resterà a Casal di Principe fino al 21 ottobre. E aggiunge: «Allestire una mostra del genere qui non è una sfida, come sostengono alcuni, ma un gesto di conversione».

Ed ancora, Natali ha evidenziato il fatto che bisogna fare mostre non per soldi ma per valori etici e contribuire, come im questo caso, a ricostruire luoghi di identita'. Insomma, "meglio gli Uffizi a casal di Principe che a Shangai". Entusiasta anche il sindaco di Casal di Principe, Renato Natale, che ha parlato di "follia realizzata proponendo di candidare Casal di Principe a capitale della cultura europea" .



A Casal di Principe stamane c'è grande folla ed entusiasmo, segno dell'attesa e dell'entusiasmo generati dall'evento. Ultimo aggiornamento: 20:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA