Porto nella bufera, alt ai conti correnti della Conateco

Lunedì 22 Giugno 2015 di Antonino Pane
Alta tensione al porto di Napoli. A rischio di licenziamento non ci sono solo i 101 lavoratori della Conateco, il principale terminal containers dello scalo partenopeo.



Secondo i sindacati, infatti, la situazione esplosiva, “ad alto rischio” viene definita. Una crisi ampiamente prevista per i debiti accumulati negli ultimi sette anni dalla società che insieme alla Soteco fa capo in quote di pari dignità ai colossi armatoriali Msc e Cosco. Una crisi che potrebbe trascinare nel baratro oltre 500 lavoratori tra interno e indotto se non ci sarà a breve una massiccia iniezione di liquidità da parte di Msc e Cosco. Ma ci sarà questa svolta? Dalle poche notizie che trapelano sembra sempre più chiaro che gli armatori vogliono capire esattamente cosa succede a Napoli. Ultimo aggiornamento: 09:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA