Salerno. Barman scomparso scrive su Facebook: ​«Io, rapito e portato a Praga»

Venerdì 26 Giugno 2015 di Simona Chiariello
Salerno. Barman scomparso scrive su Facebook: ​«Io, rapito e portato a Praga»

Cava de’ Tirreni. Oggi ad ora di pranzo arriverà a Milano, Ilario Di Agostino, il barman di 29 anni scomparso giovedì scorso. Nella nottata di ieri, intorno all’una, dopo che la madre Maria Bucciarelli e la compagna avevano lanciato un appello per il suo ritrovamento dalle telecamere di «Chi l’ha visto», Ilario si è fatto vivo.

Ha scelto di scrivere un post sul suo profilo facebook per dare sue notizie e tranquillizzare i familiari. «Non vi preoccupate – ha scritto Ilario – ero andato a Roma per un fantomatico colloquio di lavoro e mi sono ritrovato con dei, suppongo, romeni in un furgone. Mi hanno preso soldi e scheda telefonica, ma sono riuscito ad andarmene. Ora sono in Repubblica Ceca e ho trovato un autobus in partenza domani, che mi farà arrivare a Milano venerdì, a ora di pranzo. Scusate per tutto questo tempo, ma tra i comuni in cui sono stato tra Ungheria, Romania, Slovacchia e Ceca, molti non comunicavano in inglese ed era impossibile trovare un internet point. Vi racconterò tutto con calma, vi voglio bene».

Il messaggio è stato letto dai familiari e dai tanti amici, da giorni in ansia per le sue sorti. Non è mancato però chi ha avanzato sospetti del tipo: è realmente Ilario? E chi ha fatto mille supposizioni sulla breve spiegazione fornita dal barman. Sicura, invece, la madre che ha subito tentato tramite chat di accertare che si trattasse del figlio: «Io e la sua compagna abbiamo fatto una sorta di interrogatorio. Gli abbiamo posto domande molto private, alle quali solo lui poteva rispondere. Siamo sicuri che è Ilario». Da vera e proprio madre coraggio Maria, in questi giorni, ha fatto di tutto per trovare suo figlio.

Ora, com’è comprensibile, avverte un senso di stanchezza: «Aspetto solo di riabbracciarlo - confida - ma ringrazio tutti quelli che mi sono stati vicini in questo brutto momento». Ieri, nel primo pomeriggio, Ilario è tornato a scrivere per ripetere che sta bene e non solo: «Vi pregherei di non fare supposizioni - ha precisato - perché sarò io, dopo essermi riposato un po’, a dare spiegazioni a chi ritengo debba averle. Il resto mi sembra tanto un pour parler. Scusate per la preoccupazione e nuovamente grazie, ma sono una persona riservata e mi sento imbarazzato in questo momento. Alcuni commenti che ho letto sono davvero fuori luogo».

Ultimo aggiornamento: 08:55