Mare bollente, a Napoli temperature dell'acqua vicino ai trenta gradi

Sabato 1 Agosto 2015
Mare bollente, a Napoli temperature dell'acqua vicino ai trenta gradi

Mare bollente in questa estate 2015, in cui il Mediterraneo continua a segnare temperature da record, con punte previste domenica di 31 gradi. Nel mese di luglio la temperatura media superficiale del Mare Nostrum si è mantenuta nettamente al di sopra dei valori di riferimento (1985-2006) nell'area occidentale, anche di quattro gradi, rimanendo più vicina ai valori climatologici nell'area orientale.

Questi alcuni dati emersi dalle analisi delle anomalie osservate rispetto alle medie climatologiche della superficie del Mediterraneo, da parte del gruppo oceanografico dell'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima del Cnr di Roma (Isac Cnr). A segnare oltre quattro gradi sopra la media climatologica soprattutto i mari di Corsica e Sardegna, nella prima decade di luglio e poi nuovamente tra il 18 e il 24 luglio, quando anche Adriatico e Ionio hanno registrato la stessa anomalia.

Una variazione di calore che ha interessato anche il Mediterraneo orientale, sopra la sua media ormai dal 21 luglio. Negli ultimi giorni le temperature elevate non hanno risparmiato nemmeno i mari Ligure, Tirreno e Adriatico, che si mantengono almeno tre gradi sopra i valori di riferimento. «Il massimo del 28 luglio scorso - spiega Emanuele Bohm, del gruppo oceanografico dell'Isac-Cnr di Roma - è stato di 30 gradi nel Tirreno meridionale a ovest delle isole Eolie, mentre a stabilire il record del Mare Nostrum è l'area al largo di Sfax (Tunisia), sopra i 31 gradi». Il copione questo weekend si ripete: secondo le previsioni del progetto europeo Copernicus (http://marine.copernicus.eu) a cui Isac Cnr fornisce le analisi di temperatura superficiale del Mediterraneo, le punte record per domenica nelle previsioni oceanografiche sono 30,9 gradi nel golfo di Manfredonia e 31,8 ancora lungo la costa tunisina.

Volendo scattare una fotografia «questa domenica nel Nord dell'Adriatico si rileveranno temperature superficiali intorno ai 27 gradi e ai 29 nel centro Adriatico» riferisce Bohm. Scendendo lo stivale si rimane sopra i 29 gradi lungo la Puglia, fino a golfo di Taranto e Calabria. Risalendo la penisola sul lato occidentale, la costa calabrese vedrà temperature comprese tra 30 e 28,5. gradi, mentre sarà di 28,8 vicino Napoli in Campania e di 28,2 a sud dell'Elba in Toscana. «Entrando nel Mar Ligure la colonnina di mercurio invece si scenderà a 26,5 - spiega l'esperto dell'Isac Cnr - mentre nelle isole si passerà dai 28,5 della Sardegna orientale fino a oltre 30 della Sicilia». Per andare a trovare il 'fresco' bisognerà arrivare sulla costa occidentale della Sardegna, con una temperatura tra 22,5 e 24,5 gradi.

Ultimo aggiornamento: 17:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA