Amianto Isochimica, via ai controlli
nella cava dismessa di Sperone

di Bianca Bianco

BAIANO - Amianto dell'ex Isochimica in una cava di Sperone. L'indiscrezione di ex lavoratori dell'ecomostro di Avellino continua a mobilitare associazioni e cittadini del Baianese. Nei giorni scorsi, proprio a seguito dell'ultima denuncia pubblica delle associazioni «Isde Medici per l'Ambiente», rappresentata dal medico Filomeno Caruso, «Ultimi per la legalità» del sacerdote don Aniello Manganiello e «Lotta per la vita» di Anna Candelmo, la prefettura di Avellino ha convocato i sindaci del Mandamento e le forze dell'ordine per fare il punto su quanto venuto fuori dalle pieghe del procedimento penale e che ha scioccato l'opinione pubblica locale. Ricostruzioni allo stato non confermate, ricordi di ex operai resi sotto giuramento dinanzi ai giudici ma che ad oggi non trovano riscontro.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 12 Settembre 2018, 11:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP