CORONAVIRUS

Covid ad Avellino, insegnante positiva:
quarantena per due classi al Quinto circolo

Mercoledì 17 Febbraio 2021
Covid ad Avellino, insegnante positiva: quarantena per due classi al Quinto circolo

Scuole chiuse a Grottaminarda da oggi e fino sabato, bimbi in quarantena alla primaria Madre Teresa di Calcutta del Quinto Circolo di Avellino. Sono i piccoli allievi delle due sezioni della prima classe, che erano in attesa della decisione da parte dell'Asl dopo la positività di una insegnante del plesso. Contagio riscontrato lo scorso 8 febbraio. L'Azienda sanitaria ha fatto sapere che il periodo scatta da quella data. Saranno riammessi in classe dopo 14 giorni se asintomatici o dopo 10 giorni con esito del tampone negativo. I docenti della classe in compresenza con la collega hanno effettuato ieri il test.

Sono ormai diversi i gruppi di alunni di tutta la provincia che sono alle prese o sono stati costretti a un periodo forzato di riposo domiciliare per i casi venuti fuori tra le stessa popolazione studentesca, professori e personale tecnico-amministrativo. Ieri il sindaco di Grottaminarda, Angelo Cobino, ha firmato l'ordinanza per lo stop alle attività in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado per le positività riscontrate sia all'istituto superiore, sia al Comprensivo San Tommaso d'Aquino. Va sottolineato, comunque, che i vari istituti della provincia stanno rispettando tutti i protocolli imposti. Il contagio arriva sempre da fuori.

 

In Irpinia non accenna a fermarsi neanche la lunga scia di vittime del Coronavirus. Se ne conta ancora un'altra. Ieri mattina, è deceduto nella terapia intensiva del Covid Hospital dell'azienda ospedaliera San Giuseppe Moscati, il colonnello dei carabinieri in pensione, Giuseppe Genovese, di Ospedaletto d'Alpinolo. Aveva 66 anni. Il 7 febbraio era stato ricoverato nel nosocomio del capoluogo e il 13 era stato trasferito in Terapia Intensiva. La sua scomparsa sconvolge davvero tanti. Lo piange la comunità di Ospedaletto d'Alpinolo e i numerosi colleghi sparsi in tutt'Italia. Il colonnello Genovese è stato una figura di primo piano dell'Arma. Tra gli ultimi e prestigiosi incarichi ricoperti, quello di comandante della Compagnia Allievi Carabinieri di Benevento. Poi il traguardo del collocamento a riposo nel 2014. Cordoglio e vicinanza alla famiglia sono stati espressi dagli amministratori comunali di Ospedaletto d'Alpinolo, con il sindaco Antonio Saggese. Diversi anche i messaggi su Facebook di colleghi e amici del colonnello Genovese che è la vittima numero 245 da quando è scoppiata l'emergenza sanitaria. Sono invece 186 i decessi che si contano dalla scorsa estate, in pratica da quando è iniziata la seconda ondata della pandemia. Che purtroppo non si arresta. Ancora pochi i tamponi analizzati. I test processati sono 286. Hanno evidenziato 14 positività in Irpinia per un'incidenza del 4,9% tra esami effettuati e casi che sono stati riscontrati. Il totale dei casi della seconda ondata, compresi guariti e decessi, è di 10.527. Il bollettino giornaliero dell'Azienda sanitaria riporta i contagi di 2 persone residenti ad Atripalda, 3 a Cesinali, 1 a Contrada, 2 a Montoro, 1 a Moschiano, 1 a Sant'Angelo dei Lombardi, 1 a Sperone e 3 a Volturara Irpina. 

Video

Questa volta è l'hinterland del capoluogo a fare i conti con il Coronavirus. Sono 6 i positivi che si registrano nei comuni a ridosso di Avellino. I tre di Cesinali fanno riferimento a un nucleo familiare. Così come quelli di Volturara Irpina, che erano stati già preannunciati dal sindaco Nadia Manganaro. Da oggi, in paese, si torna a scuola. «Passata l'emergenza neve e ghiaccio riaprono regolarmente tutte le scuole a Volturara - dichiara Manganaro - Da sabato dalle prime luci dell'alba gli operatori del Comune, della Comunità montana e della Protezione civile lavorano incessantemente per evitare disagi e per riaprire le scuole in sicurezza. Ecco voglio ringraziarli per questo straordinario impegno che va oltre al semplice dovere lavorativo. Riguardo la situazione epidemiologica - spiega il sindaco - allo stato a Volturara sono quindici i nostri concittadini contagiati, sono in isolamento domiciliare insieme ai loro contatti diretti. Numeri ben al di sotto dei parametri che consentono la chiusura delle scuole».

Un altro caso a Contrada, ma qui si annoverano nuovi guariti. Lo fa sapere la fascia tricolore Pasquale De Santis che però invita alla prudenza: «L'Asl mi ha comunicato che il tampone processato per un nostro concittadino risultato positivo nei giorni scorsi, ha finalmente dato esito negativo. Scende a 18 il numero dei positivi nel nostro Comune». E sono due i residenti di Montoro che hanno sconfitto il virus, mentre si aggiungono altri tre contagi. 

Ultimo aggiornamento: 14:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA