Caos sull'autostrada A16,
aperte le corsie sequestrate

Domenica 11 Agosto 2019 di Barbara Ciarcia
Le deviazioni a causa dei cantieri, aperti anche in piena estate, e i restringimenti di corsia all'altezza dei vari viadotti che insistono sul tratto autostradale che va da Benevento fino a Baiano in seguito al sequestro dei guard rail disposto dalla Procura della Repubblica di Avellino perchè ritenuti poco sicuri, e quindi non a norma, ha intralciato il regolare deflusso del traffico estivo in coincidenza appunto del primo maxi esodo agostano. Proprio il personale della Polstrada ha dovuto intercedere sulla Procura del capoluogo irpino per ottenere il transito, in via eccezionale, del traffico sulle corsie interdette almeno in occasione di queste particolari giornate da bollino nero sulla rete autostradale. La situazione più critica tra Montemiletto e l'uscita di Castel del Lago. Quest'anno la circolazione sta subendo significativi rallentamenti, e disagi, da quando sono state ristrette le corsie in seguito al sequestro delle barriere laterali dei viadotti autostradali da Benevento fino a Baiano da parte della magistratura avellinese coordinata da Rosario Cantelmo.

 

La partenza, fissata di buon'ora, per le vacanze a lungo sognate si è trasformata in un incubo per quanti hanno imboccato la Napoli-Bari in direzione della Puglia. Paralisi totale lungo il tratto irpino, e appenninico, della A16. C'è chi ha impiegato oltre due ore di percorrenza dal casello di Baiano alla barriera autostradale di Benevento, in territorio di Castel del Lago. Colonne chilometriche di vacanzieri ferme sotto il sole rovente già dalle 7 di ieri mattina. E la situazione è andata peggiorando col passare delle ore e col flusso, in aumento, di veicoli diretti verso la riviera adriatica. La Polstrada irpina, diretta da Renato Alfano, gli ausiliari alla viabilità di Società Autostrade per l'Italia, ma anche il personale Anas, sono stati impiegati nella distribuzione di acqua e di informazioni utili agli automobilisti fermi e incolonnati in attesa di riprendere la marcia e raggiungere l'agognata mèta balneare in notevole ritardo sulla tabella di marcia. Intrappolati pure i pendolari e gli autotrasportatori autorizzati in queste giornate particolari a circolare. «E' una vergogna- ha tuonato Michele F., un giovane papà del Mandamento in viaggio verso il Gargano con la famiglia e un bimbo di pochi mesi costretto a uscire a Castel del Lago per rifocillarsi e fare scorte di acqua-. Dalla radio abbiamo saputo del traffico paralizzato in A16 tra Avellino Est e Benevento, ma eravamo già partiti e non immaginavamo che la situazione fosse così drammatica». Un operaio salernitano diretto invece a lavoro in un'azienda conserviera di Calvi, nel Sannio, ha impiegato tre ore per guadagnare l'uscita autostradale di Castel del Lago.
Distesa di clacson e imprecazioni alla barriera che segna il confine tra Sannio e Irpinia. Carovane di vacanzieri con le auto zeppe di bagagli inchiodate sulla corsia dove si è proceduto a passo di lumaca per molte ore. Il caldo torrido ha complicato oltremodo un viaggio infernale lungo un circuito autostradale divenuto impraticabile negli ultimi giorni da quando si viaggia su una sola corsia di marcia da Benevento a Baiano, e viceversa.
La situazione poi si è complicata ancor più negli ultimi giorni con l'avvio della campagna dell'oro rosso e quindi col transito, sempre più consistente, dei bisonti che vanno e vengono lungo la Napoli-Bari e il raccordo autostradale Avellino-Salerno. La stagione della raccolta dei pomodori coincide con quella del maggiore flusso veicolare lungo il tracciato autostradale della A16.
«Almeno potevano evitare il pagamento del pedaggio- ha esclamato infuriato un automobilista proveniente dall'area vesuviana e diretto con gli amici nel Salento-. Siamo rimasti fermi non so più per quanto tempo prima di uscire a Benevento. E' uno scandalo. Dovremmo riprendere l'autostrada ma considerata la paralisi facciamo prima a proseguire il viaggio attraverso percorsi interni. Magari la riprendiamo a Vallata». Partenza intossicata per tutti i vacanzieri diretti in Puglia in viaggio sulla Napoli-Bari.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA