Chef morto nell'incidente a Paestum, indagato un irpino: la Procura si affida agli esperti per la ricostruzione

Un irpino è indagato per lo chef salernitano, Nicola Pacifico, ucciso in un incidente stradale domenica scorsa nei pressi di Capaccio-Paestum. La Procura ha conferito gli incarichi al medico legale, Luigi Mastrangelo e all'esperto di infortunistica stradale, Antonio Giordano, per fare luce sull'incidente nel quale è rimasto coinvolto il cuoco di Roccadaspide. Domenica scorsa il drammatico sinistro nei pressi di via Tempa San Paolo. Nel registro degli indagati è stato iscritto un irpino. Si tratta di G.C. 49 anni di Candida, che era alla guida della sua auto con a bordo la famiglia quando ha impattato con la moto di Pacifico. Il difensore del 49enne, l'avvocato Ennio Napolillo, si è affidato al consulente di parte Alessandro Lima. L'indagato deve rispondere di omicidio stradale.
Martedì 3 Luglio 2018, 21:04 - Ultimo aggiornamento: 4 Luglio, 06:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP