«Ciao Buk», la polizia penitenziaria
irpina piange il cane antidroga eroe

La polizia penitenziaria piange la scomparda di Buk, il cane antidroga del reparto cinofilo di Avellino. In servizio ha permesso di scovare la sostanza stupefacente in più occasioni. "Caro Buk - dice il dirigente nazionale del sindacato Osapp Maurizio Russo- ti ringraziamo per tutto ciò che hai fatto in questi anni per la polizia penitenziaria, per i tanti interventi operativi effettuati con un'opera di prevenzione capillare e direi chirurgica, grazie di tutto, il tuo lavoro  ed i risultati conseguiti saranno per la polizia penitenziaria un ricordo indelebile, resterai sempre nei nostri cuori. Un ringraziamento anche al suo conduttore, Francesco Napolitano. Sarà difficile sostituirlo ma dobbiamo proseguire il suo lavoro con un'opera di prevenzione antidroga all'avanguardia e sempre più minuziosa. Ciao caro amico Buk". 
Giovedì 15 Agosto 2019, 13:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP