Coronavirus ad Avellino, scassinatori
presi in piena zona rossa a Lauro

Lunedì 6 Aprile 2020
Due persone sono state denunciate dalla Polizia di Stato a Lauro (Avellino), comune per il quale ieri con un'ordinanza il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha istituito una nuova «zona rossa». Si tratta di un 30enne di Avellino e un 39enne di nazionalità tedesca ma residente a Moschiano (Avellino), entrambi con precedenti di polizia. Gli agenti del Commissariato di Lauro li hanno fermati nella tarda serata di ieri mentre, a bordo di un'auto, transitavano in prossimità del paese.

I due hanno cercato di eludere il controllo spegnendo i fari dell'auto e innescando la retromarcia senza però riuscirsi in quanto gli agenti, notata la manovra, hanno prontamente bloccato il veicolo.La perquisizione effettuata all'interno dell'auto ha consentito di trovare alcune paia di guanti, due passamontagna, una tenaglia, una grossa tronchese per lucchetti, un piede di porco, cacciavite di vario tipo e altri attrezzi utili allo scasso, nonché borsoni in plastica presumibilmente da usare all'atto del compimento di furti.
Portati in Commissariato, sono stati denunciati in stato di libertà e a loro carico è inoltre scattata la denuncia per violazione delle prescritte norme relative al contenimento da contagio da Covid-19.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA