Coronavirus in Irpinia, le vittime
salgono a 12: 5 positivi a Lacedonia

Martedì 24 Marzo 2020 di Gianluca Galasso
Altri dieci tamponi positivi. Cinque in un solo colpo a Lacedonia, che entra nella mappa dei Comuni con almeno un caso di Covid-19, altri due ad Ariano Irpino, uno per Solofra, Mercogliano e un altro per Cervinara.
Ieri, purtroppo, c'è stata anche una vittima. È la dodicesima, mentre sono 153 in totale i contagiati della provincia di Avellino. Una donna è già guarita. E oggi, inoltre, potrebbe lasciare il Rummo di Benevento Daniela De Rosa la veterinaria di Savignano Irpino. Lo ha detto in diretta a I fatti vostri su Rai Due. Sono 79 i test analizzati ieri dall'ospedale Moscati su persone dell'Irpinia, del Sannio e del Casertano. Ridotto rispetto ai giorni scorsi il numero relativo a residenti di Ariano Irpino, dove i positivi complessivi hanno raggiunto quota 68. Ma la comunità locale è costretta a registrare un nuovo decesso. È il quinto, a cui aggiungere l'anziano originario di Greci ma domiciliato nella città del Tricolle. Ieri è spirato un 71enne che era ricoverato nell'Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione del nosocomio del capoluogo. L'uomo era giunto il 9 marzo scorso nella struttura di contrada Amoretta. Poi il quadro clinico è peggiorato fino al tragico epilogo. Come per buona parte delle altre persone aggredite dal virus aveva una serie di patologie pregresse.

LEGGI ANCHE Coronavirus Italia, nei dati sulle rianimazioni la prima frenata della pandemia

I tamponi a Lacedonia sono invece stati effettuati su residenti in isolamento domiciliare che apparterrebbero allo stesso nucleo familiare. Cervinara sale a due contagi nel giro di 48 ore e Solofra a cinque. Diversi i test nasofaringei che vengono eseguiti a domicilio per i casi sospetti. Dall'inizio dell'emergenza l'Asl, con personale adeguatamente formato a bordo di due mezzi Anpas, ne effettua una cinquantina al giorno «al fine di garantire a tutti un percorso diagnostico adeguato», spiega la direzione generale. Questi operatori ieri hanno fatto doppio lavoro anche per i ricoverati del Frangipane di Ariano Irpino. «Dopo l'esecuzione evidenziano dall'Asl il tampone viene consegnato per essere analizzato al laboratorio attivato presso il Moscati, che ne processa circa ottanta al giorno. L'enorme quantità e i tempi previsti dal processo non consentono di superare il numero di prelievi e l'analisi di una determinata quota al giorno». L'Azienda Sanitaria Locale, tramite il proprio personale, «sta facendo un lavoro importante per i cittadini in isolamento presso il proprio domicilio, monitorando centinaia di persone e garantendo la migliore assistenza possibile pur in condizioni di criticità».

La conta generale dei positivi in Irpinia arriva a 153. Di questi 68 ad Ariano Irpino, compresi la 59enne moglie del ginecologo del Frangipane che è guarita e i cinque decessi oltre all'anziano di Greci spirato nei giorni scorsi. Segue Avellino con dieci. E poi Flumeri con otto (tra cui una vittima ospite di una casa famiglia per anziani dove si sono verificati altri casi), sette per Mercogliano, cinque per Mirabella Eclano (tra cui un decesso), Scampitella (appartengono allo stesso gruppo familiare), Solofra e Lacedonia, che debutta nella mappa provinciale subito con cinque casi. Quattro, invece, per Chiusano San Domenico. Ancora: tre per Monteforte Irpino, Venticano (un morto), due per Villanova del Battista (compreso un decesso), Forino, Gesualdo (tra cui una persona venuta a mancare), Grottaminarda, Savignano Irpino, Lauro, Trevico (uno dei due è il sindaco Nicolino Rossi, ricoverato al Moscati), Melito Irpino, uno dei quali è domiciliato a Bonito. Sale a due anche Cervinara. Uno positivo per Bonito (deceduto), Castel Baronia, Cesinali, Montecalvo Irpino, Montefredane, San Martino Valle Caudina, San Michele di Serino, Sant'Angelo dei Lombardi, Taurasi, Vallesaccarda, Pietradefusi e Bagnoli Irpino (la persona vive stabilmente a Napoli). © RIPRODUZIONE RISERVATA