Coronavirus, l'Irpinia tiene: focus
sugli stranieri, 2 espulsioni a Montella

Mercoledì 29 Luglio 2020 di Gianluca Galasso

L'Irpinia tiene, ma è indietro tutta in regione. Ieri in Campania è stato registrato un numero di contagi mai così alto dallo scorso 29 aprile, tanto che è la seconda peggiore performance della penisola.

Per l'Irpinia, fortunatamente, è stata una giornata immune, come quella di lunedì. Ma bisogna tenere desta l'attenzione soprattutto per i positivi di importazione. Domenica è emerso il caso di una donna albanese, rientrata a Senerchia dove risiede, dalla sua terra d'origine. I contatti diretti della signora non sono risultati infettati. I tamponi a cui sono stati sottoposti non hanno riscontrato la presenza del virus. Dal sindaco Beniamino Grillo la comunicazione ufficiale: «Si è provveduto immediatamente ad identificare coloro che sono stati in contatto sia con la persona risultata positiva che con i familiari - fa sapere il sindaco - Tutti sono stati posti in isolamento domiciliare. Per gli stessi si è immediatamente provveduto a far effettuare gli esami sierologici e i tamponi di rito. Con sollievo possiamo dire che tutti i risultati sono negativi. Quest'ultima notizia rasserena sia gli interessati che l'intera nostra comunità. Intanto si coglie ancora l'occasione per raccomandare di attenersi scrupolosamente alle indicazioni anti Covid-19, in particolar modo di utilizzare la mascherina nei luoghi chiusi, di mantenere la distanza di sicurezza e di evitare assembramenti sia in luogo pubblico che privato. I cittadini e chiunque giunga a Senerchia, in caso di sintomi ha l'obbligo di rimanere a casa in isolamento, di contattare immediatamente il proprio medico o l'Asl al fine di avviare l'iter di accertamento sanitario previsto». Ancora, Grillo lancia un appello: «Un invito particolare è quello di evitare allarmismi e deduzioni poco attinenti alla realtà. Su questo argomento, data anche la particolare delicatezza, per il bene di tutti e per rispetto delle persone interessate, non si fanno speculazioni meschine, ma piuttosto azioni di solidarietà sociale. Viste anche le attuali buone condizioni di salute della persona interessata, alla stessa auguro una completa guarigione in attesa dei prossimi esami».

LEGGI ANCHE Il sindaco di Codogno: «Chi dice che il Covid non c’è venga qui»

Guardia alta poi a Montella da parte dell'amministrazione comunale, che negli ultimi giorni ha dovuto registrare una serie di arrivi da Paesi stranieri. «Stiamo assistendo a un fenomeno singolare dice il sindaco Rizieri Buonopane una serie di arrivi da fuori Italia di persone che finora non abbiamo mai visto a Montella. Sono state poste subito in isolamento domiciliare e sono in attesa del tampone». Si tratta di quattro cittadini africani, due dei quali sono irregolari tanto che è scattata la denuncia alla Questura di Avellino con il decreto di espulsione. Appena qualche giorno fa sono stati segnalati due albanesi, pure finiti in isolamento. Nessuna aveva annunciato il loro arrivo a Montella. Sono stati gli agenti della Polizia Municipale a scovarli. Tutti sono ospiti di altri connazionali. «Abbiamo anche sanzionato e disposto l'isolamento per tre cinesi fa sapere il sindaco giunti ieri mattina a Montella. Non hanno comunicato il loro rientro. Peraltro, gestiscono un'attività. Anche per loro è atteso il tampone. Continueremo a monitorare la situazione per evitare problemi», assicura Buonopane.
 


Sul fronte del monitoraggio relativo al rispetto delle misure di contenimento della diffusione del Coronavirus, le forze dell'ordine stanno procedendo con un'azione intensa di verifiche nelle 118 realtà del territorio, sempre con il supporto dei vari comandi di Polizia Locale. Nella sola giornata di lunedì sono state controllate 560 persone e 81 attività commerciali. Non sono scattate denunce o sanzioni.

Ultimo aggiornamento: 18:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA