Covid, ad Ariano Irpino torna la paura:
boom di contagi, focolaio a scuola

Lunedì 29 Novembre 2021 di Gianluca Galasso
Covid, ad Ariano Irpino torna la paura: boom di contagi, focolaio a scuola

La comunità di Ariano Irpino travolta da venti contagi. Sul Tricolle torna la paura, con numeri dei periodi peggiori della pandemia. Sono coinvolti cinque nuclei familiari e otto ragazzini che frequentano la scuola primaria di secondo grado Mancini di Cardito. In giornata si decideranno eventuali provvedimenti per la didattica a distanza. Anche perché una parte degli alunni già si trovava in quarantena. Alcune delle persone risultate positive al Covid-19 pare che non siano vaccinate. L'amministrazione comunale e le autorità sanitarie hanno adottato subito le azioni consequenziali per il tracciamento dei contatti diretti.
Tra la popolazione non si nascondono i timori. Non solo Ariano Irpino, le preoccupazioni riguardano anche altri centri ufitani. A cominciare dal Comune di Grottaminarda che nel conto locale deve sommare sei nuovi positivi a quelli emersi nei giorni scorsi. Stesso discorso per Frigento con ulteriori cinque infetti. Quest'area ha dovuto fare i conti, nelle passate settimane, con la positività del vescovo della diocesi Ariano-Lacedonia, don Sergio Melillo, e due sacerdoti. Contagi arrivati a seguito di un ritiro spirituale all'Eremo di Camaldoli, in Toscana. Sono stati 18 i religiosi finiti in quarantena.

Ora si ripropone il problema Covid-19, con lo tsunami ad Ariano Irpino. Sono 34 i positivi di questa zona complessivamente, sui 53 totali dell'intera Irpinia comunicati nell'ultimo bollettino dell'Asl. I laboratori hanno analizzato 731 tamponi. Risale l'indice di positività. Si attesta sul 7,26%, rispetto al 4,75% delle 24 ore precedenti. Il report dell'Azienda sanitaria restituisce, dunque, 20 residenti contagiati ad Ariano Irpino, 1 ad Atripalda, 1 ad Avella, 3 a Avellino, 1 a Fontanarosa, 5 a Frigento, 6 a Grottaminarda, 1 a Melito Irpino, 2 a Mirabella Eclano, 1 a Montecalvo Irpino, 3 a Montella, 1 a Montoro, 1 a Mugnano del Cardinale, 1 a Santa Lucia di Serino, 4 a Teora, 1 a Venticano e 1 a Zungoli. Ancora problemi a Teora, dove sono oltre 90 i residenti in isolamento e le scuole restano chiuse. Volturara Irpina non è più comune covid free. Nelle ultime 48 ore è emerso un caso. La sindaca Nadia Manganaro avverte la sua comunità. «Ci è stato comunicato un nuovo caso di contagio. La nostra compaesana sta bene e i suoi contatti diretti sono in isolamento volontario. Al momento la situazione è sotto controllo. È evidente che nella nostra provincia i casi di contagio sono in aumento, questo deve stimolarci ad aumentare la nostra attenzione e soprattutto a non abbassare la guardia e a rispettare con scrupolo le regole».

Video

Il quadro dell'Irpinia è peggiore della tendenza regionale. In Campania, infatti, restano stabili i nuovi positivi e la curva dei contagi. Il virus fa registrare 1.147 positivi su 29.578 tamponi esaminati, sette in meno delle 24 ore precedenti con 117 tamponi processati in meno. In percentuale, significa che è positivo il 3,88% dei test, stabile rispetto al giorno prima quando il tasso di positività era al 3,89%. Se sale a 8.213 il numero di vittime con i tre decessi contabilizzati l'altro ieri, cresce anche il numero dei ricoveri ospedalieri: 300 ricoverati con sintomi, due in più, e 25 malati in terapia intensiva. Stabili i ricoveri in provincia di Avellino. Sono 7 i pazienti costretti a recarsi in ospedale. Di questi, 6 sono ospiti dell'area covid del Moscati e uno1 nel reparto di Terapia Intensiva. Nonostante l'aumento dei casi, dunque, le persone ospedalizzate restano molto al di sotto della soglia d'allarme.
 

Ultimo aggiornamento: 13:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA