CORONAVIRUS

Covid in Irpinia, peggiorano le condizioni
di Chiara, 17 anni: ora rischia di morire

Lunedì 30 Novembre 2020 di Antonello Plati

All'ospedale Frangipane di Ariano Irpino l'area Covid è piena. Restano disponibili soltanto 4 posti di terapia intensiva che non possono, però, essere usati per le degenze ordinarie e per le semintensive. Nessuna comunicazione, fino a questo momento, è stata trasmessa alla centrale operativa del 118, ma nelle prossime ore, se non dovessero liberarsi letti, non è da escludere che le ambulanze, con covid conclamati o casi sospetti a bordo, possano essere dirottate verso Avellino.

Nel dettaglio, nel presidio ospedaliero del Tricolle risultano ricoverati 3 pazienti (su 7 posti letto) in terapia intensiva; 12 pazienti (su 12 posti letto) in Medicina covid; 26 pazienti in area covid, dei quali 16 (su 16 posti letto) in Medicina e 10 (su 10 posti letto) in semintensiva. Dunque, complessivamente 41 ricoverati su 45 posti letto.

La situazione è migliore nel capoluogo. All'Azienda ospedaliera Moscati sono ricoverati, in questo momento, 88 positivi. Di questi, 47 sono nel Covid Hospital, 37 nelle aree gialla e verde (degenza ordinaria e simintensiva) e 10 in terapia intensiva. Un altro contagiato è intubato, ma in un letto all'interno della città ospedaliera (non nella palazzina Alpi dove è stato allestito il Covid Hospital). Gli altri 40 sono distribuiti tra le Unità operative di Malattie infettive e Medicina d'Urgenza e il plesso Landolfi di Solofra. Non migliorano le condizioni di Chiara, la ragazza di appena 17 anni di Avella, ricoverata da una settimana nella terapia intensiva del Covid Hospital: il quadro clinico, già critico in quanto la giovane è pluripatologica sin dalla nascita, s'è complicato sabato pomeriggio e adesso la vita della 17enne è appesa a un filo. È passato dalla subintensiva alla terapia intensiva, l'uomo di 41 anni che è il primo contagiato in Campania trattato con tecnica Ecmo, ovvero con l'ossigenazione extracorporea a membrana. Inizialmente la terapia stava dando buoni risultati, poi nelle ultime 48 ore la situazione è improvvisamente precipitata. 

Dal primo settembre a oggi, sono stati 438 i contagiati ricoverati nell'area covid della struttura di Contrada Amoretta con il supporto del plesso Landolfi di Solofra (che ha 40 posti letto). In questi tre mesi, sono state, invece, 188 le persone dimesse al proprio domicilio, mentre altre 77 sono state trasferite nelle due cliniche private accreditate (Villa Maria a Baiano e clinica Santa Rita ad Atripalda) che hanno dato disponibilità ad accogliere degenti Covid a bassa intensità di cure. Complessivamente, quindi, sono stati 265 i dimessi. 

Video

Tornando al Frangipane, l'Asl di Avellino (che ha competenza su questa struttura) punta a dotarlo di un nuovo pronto soccorso dedicato esclusivamente ai casi sospetti Covid in attesa dell'esito del tampone. Per raggiungere questo obiettivo è stato emesso un avviso esplorativo per manifestazione di interesse finalizzata all'affidamento, in urgenza, dell'appalto. Il nuovo Pronto soccorso sorgerà adiacente a quello già presente, nei locali, già individuati, dell'ex Unità operativa di Salute mentale (trasferita altrove). Per portare a termine l'intervento, l'ente di via Degli Imbimbo ha previsto una spesa di circa 420mila euro. I lavori, a meno di eventuali variazioni disposte per fini migliorativi, dovrebbero essere realizzati in 5 step: pronto soccorso dedicato a pazienti Covid-19; realizzazione di un'area dedicata alla vestizione e svestizione centralizzata (inclusi il contiguo reparto Covid e i reparti di terapia intensiva, terapia sub intensiva e area degenze ordinarie Covid); realizzazione di una nuova sala gessi; sostituzione dell'attuale montalettighe con nuovo impianto elevatore; e realizzazione di un'area di sbarco del nuovo montalettighe chiusa e coperta da collocare a ridosso del vano ascensore. Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire all'ufficio protocollo entro il prossimo 9 dicembre. Una volta affidate, l'impresa aggiudicataria dovrà portare a termine le opere entro 60 giorni. In pratica, tenendo conto della procedura in atto, il Frangipane avrà il nuovo pronto soccorso non prima della fine di marzo 2021.

Ultimo aggiornamento: 08:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA