Vaccini Covid in Irpinia, la rivolta
dei piccoli comuni: «Noi lasciati indietro»

Venerdì 23 Aprile 2021 di Antonello Plati
Vaccini Covid in Irpinia, la rivolta dei piccoli comuni: «Noi lasciati indietro»

«A chi troppo e a chi niente». I sindaci irpini lamentano una distribuzione non omogenea delle dosi di vaccino anticovid. E mettono in discussione il dato diffuso mercoledì scorso dal presidente della Regione Vincenzo De Luca sul 100 per cento di cittadini ultraottantenni (deambulanti) vaccinati almeno con la prima dose.

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 19:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA