Debora morta a 17 anni in un incidente:
pochi minuti prima l'ultima storia sui social

Mercoledì 27 Gennaio 2021
Debora morta a 17 anni in un incidente: pochi minuti prima l'ultima storia sui social

«È assurdo. Siamo senza parole. Nel giorno dei funerali proclameremo il lutto cittadino». Il sindaco di Aiello del Sabato, Ernesto Urciuoli, è addolorato. Non riesce a capacitarsi della tragedia di ieri pomeriggio a San Tommaso. Ci stringiamo al dolore dei genitori. Da parte dell'amministrazione comunale la vicinanza alla famiglia di Debora. Un angelo che è volato via troppo presto, aggiunge affranto il vice-sindaco Sebastiano Gaeta che ha subito condiviso la scelta del lutto cittadino. Così come la comunità locale. Debora Prisco risiedeva alla frazione San Raffaele, alla periferia del comune alle porte di Avellino. Era una ragazza solare, dinamica, dalla straordinaria bellezza che le aveva permesso di partecipare con successo ad alcuni importanti concorsi. Attenta e scrupolosa anche nello studio. Frequentava la quarta F del liceo scientifico Mancini del capoluogo. Si affacciava alla vita con tanto entusiasmo e determinazione. E ora era pronta a fare rientro in classe, dopo il lungo stop con la didattica a distanza a causa della pandemia da Covid-19. Un nemico invisibile che la stessa famiglia della 17enne aveva dovuto affrontare nelle scorse settimane, superando indenne la fase più critica. Ieri, poco prima della tragedia, Debora aveva postato una storia su Instagram. Aveva scattato un selfie che la ritraeva dal parrucchiere. 

È stata l'ultima foto che ha reso pubblica, nella quale compare in tutta la sua straordinaria bellezza e dolcezza. Poi un maledetto martedì pomeriggio ha segnato la fine della sua esistenza terrena, gettando nello sconforto i familiari e la comunità intera di Aiello del Sabato. Ma anche quella di Avellino. Debora aveva molti amici nel capoluogo, perché si faceva volere bene da tutti. La sorella Annabella, di 26 anni, è altrettanto conosciuta da molti. Impegnata come influencer, è tra le protagoniste del programma di Canale 5, condotto da Maria De Filippi, Uomini e Donne. Una ribalta importante per una giovane affascinante, dai modi affabili, che aveva tentato anche la corsa a uno scranno nel consiglio comunale di Avellino con la lista Vera, a sostegno del sindaco Gianluca Festa. Le due sorelle erano molto affiatate. Condividevano tante passioni. Trascorrevano insieme diversi momenti della giornata. Come ieri, quando erano nella piccola Smart a San Tommaso. 

Poi il sinistro drammatico che ha spento le speranza, i sogni di Debora. La comunità è rimasta attonita per quanto accaduto. Non ci sono parole per la disgrazia che ha interessato la famiglia. Una famiglia perbene e stimata in paese riprende il sindaco Urciuoli - La perdita di una ragazza così giovane determina un dolore immenso. I miei concittadini chiedevano conferma per questa terribile notizia. Stentavano a crederci. La comunità è attonita. In queste circostanze non ci sono parole di conforto che riescano a lenire un dolore atroce. I messaggi sui social media sono numerosi. Le bacheche di Facebook e di Instagram sono piene di lacrime e di cordoglio. Una creatura così bella, perché?, si domanda Dino. Riposa in pace dolce Debora. Troppo presto per volare in cielo. Tanto dolore, scrive Rita. E ancora: Piccola bella, che tragedia. Che il Signore ti accolga nella sua gloria. Mio Dio, dai tanta forza ai genitori perché sopravvivere ai figli credo sia la cosa estremamente più difficile da subire, è il messaggio su Facebook di Annalisa. Ora sarà necessario stringersi al dolore della sorella Annabella, che guidava la Smart, oltre a quello dei genitori e dell'altro fratello. Annabella quando ha visto la sorella esanime ha perso i sensi per lo choc. Avrà bisogno di conforto e di supporto. Non è una tragedia. E' un orrore sottolinea Monica Mi stringo ai tuoi genitori. Soprattutto abbraccio te Annabella Prisco, sorella premurosa ed orgogliosa della piccola di casa. Questa prova è durissima, è ingiusta

Ultimo aggiornamento: 13:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA