Detenuto napoletano si dà fuoco ​nel carcere di Ariano Irpino: grave

ARTICOLI CORRELATI
0
  • 130
Un detenuto nel carcere di Ariano Irpino (Avellino) si è dato fuoco all'interno della sua cella in preda ad un raptus. Si tratta di un giovane napoletano di 24 anni che ha riportato gravi ustioni. Soccorso dagli agenti in servizio, è stato trasportato presso il locale ospedale dove si sono verificati momenti di tensione con i familiari giunti da Napoli. Sul posto insieme agli agenti penitenziari è intervenuta una Volante della Polizia di Stato. Per le gravi ferite riportate è stato trasferito in eliambulanza al Centro grandi ustioni dell'ospedale «Cardarelli» di Napoli dove sono state riscontrate ustioni di terzo e quarto grado alla testa, nuca, spalle e arti superiori. Le fiamme hanno provocato gravi danni anche all'interno della cella che ospita il detenuto. 
Venerdì 2 Agosto 2019, 21:34 - Ultimo aggiornamento: 3 Agosto, 08:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP