Esplosione al centro per l'impiego
De Luca: «Segnale inquietante»

Giovedì 21 Maggio 2020
Esplosione intorno alle 24 a via Pescatori ad Avellino. Una forte deflagrazione è stata avvertita per lo scoppio di un ordigno all'altezza del piano terra del palazzo che ospita il Centro per l'impiego. Pochi minuti dopo sono arrivati i Vigili del fuoco e i Carabinieri sul posto. Non ci registrano feriti, ma ingenti appaiono i danni allo stabile. Gli uffici nelle ultime settimane erano rimasti chiusi a causa del lockdown, dunque è escluso che qualcuno possa avere avuto un diverbio al suo interno nei giorni scorsi, cosa che avrebbe potuto scatenare un gesto inconsulto di rappresaglia. Le indagini sono partite immediatamente, con l'occhio rivolto in primis ad eventuali immagini di videosorveglianza. Al momento non si esclude alcuna pista, da quella politica all'azione di uno squilibrato. Intorno a mezzogiorno è arrivato sul posto il governatore Vincenzo De Luca, che ha avuto un breve colloquio con i dipendenti del Centro. "E' un segnale inquietante in un momento come questo", ha affermato il presidente della Regione, che ha annunciato di voler investire della questione anche il premier Conte.Ultimo aggiornamento: 23 Maggio, 08:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche