Estorsione per recuperare i soldi
della droga: 20enne condannato

Mercoledì 26 Febbraio 2020
Accusato di tentata estorsione per il recupero di somme derivanti dalla vendita di stupefacenti, un ventenne avellinese è statao condannato dal Tribunale del capoluogo irpino. E' stato accusato di avere tentato, in concorso con un minorenne, l’estorsione in danno di padre e figlio di Solofra per recuperare somme provento di partite di droga ceduta e non pagata. Il Tribunale collegiale avellinese, presieduto da Gilda Zarrella, ha accolto le richieste del pubblico ministero Fabio Del Mauro, e della parte civile, assistita dal penalista avellinese Danilo Iacobacci, condannando il giovane imputato, assistito dall’avvocato Alberico Villani, alla pena di due anni e quattro mesi, oltre al risarcimento danni e alle spese legali. © RIPRODUZIONE RISERVATA