Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Uilm Avellino-Benevento,
Altieri riconfermato alla guida

Mercoledì 4 Maggio 2022
Gaetano Altieri

Gaetano Altieri è stato riconfermato alla guida della Uilm di Avellino e Benevento. Il segretario uscente dei metalmeccanici della Uil è stato rieletto nel corso del terzo congresso delle tute blu irpine e sannite riunite a Mercogliano alla presenza del segretario regionale Uilm, Crescenzo Auriemma e del segretario Uil di Avellino, Luigi Simeone. «Stiamo vivendo un momento estremamente delicato e le sfide che dovremo affrontare non saranno indipendenti dagli eventi che ci hanno sconvolto negli ultimi due anni, la pandemia e la guerra in Ucraina.

L'industria - ha argomentato Altieri - vivrà, nei prossimi anni, notevoli cambiamenti e il nuovo modello economico dovrà necessariamente coniugare la sostenibilità ambientale a quella sociale. Uno dei settori particolarmente coinvolti dalla transizione in atto sarà l'automotive, settore nel quale si intersecano altri ambiti come quello dell'elettronica, dell'automazione e dell'energia. Il nostro impegno, come Uilm, sarà concentrato soprattutto sulla difesa dei siti produttivi presenti sul nostro territorio e gli sforzi saranno profusi principalmente sull'attrazione di nuovi investimenti e di innovativi segmenti produttivi. Il ruolo delle istituzioni locali e nazionali sarà determinante e la nostra azione di stimolo sarà attenta e costante nel tempo e nelle modalità».

Video

Anche per Crescenzo Auriemma, segretario regionale Uilm Campania, è indispensabile l'attenzione da parte della politica: «C'è la forte necessità che la Regione Campania incominci a guardare il mondo del lavoro in maniera diversa e a intervenire, effettivamente e fortemente, sulle politiche attive del lavoro perché si sta arrivando a una deindustrializzazione territoriale anche nell'area irpina-sannita. È fondamentale che, da parte delle istituzioni regionali, ci sia un interessamento concreto per l'intero comparto metalmeccanico. Così come c'è stata una prospettiva positiva da parte di Stellantis per lo stabilimento Fma, dalla Regione - ha concluso Auriemma - ci aspettiamo un concreto sostegno per concretizzare il rilancio dell'ex Iribus, unica azienda che produce bus elettrici e sul cui futuro l'ente di Palazzo Santa Lucia è un pò distratto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA