CORONAVIRUS

Il Covid viaggia ancora veloce:
altri 124 contagi ad Avellino

Venerdì 7 Gennaio 2022 di Gianluca Galasso
Il Covid viaggia ancora veloce: altri 124 contagi ad Avellino

È ancora la città ad essere maggiormente colpita dal virus. Altri 124 i casi ieri. In 48 ore ora quasi 300. Ormai ad Avellino il Covid-19 viaggia a ritmi impressionanti. Non va meglio nel resto della provincia. L'ultimo bollettino dell'Asl riporta 684 contagi su 2.699 tamponi processati. Risale il tasso d'incidenza. Il rapporto tra test esaminati e infetti scovati è al 25,35%. Il giorno prima si fermava al 21,6%.

Secondo i dati della Fondazione Gimbe, la provincia di Avellino è tra le 63 italiane ad avere un'incidenza di casi superiore ai 1000 ogni 100mila abitanti, nello specifico 1.206.

Così l'elenco dei nuovi positivi distribuiti sul territorio: 8 residenti di Aiello del Sabato, 3 di Altavilla Irpina, 1 di Andretta, 1 di Aquilonia, 6 di Ariano Irpino, 23 di Atripalda, 16 di Avella, 124 di Avellino, 9 di Baiano, 3 di Bisaccia, 6 di Calitri, 1 di Candida, 1 di Caposele, 4 di Carife, 1 di Cassano Irpino, 1 di Castel Baronia, 4 di Castelfranci, 1 di Castelvetere sul Calore, 34 di Cervinara, 2 di Cesinali, 2 di Chiusano di San Domenico, 1 di Contrada, 8 di Domicella, 3 di Flumeri, 1 di Fontanarosa, 5 di Forino, 2 di Gesualdo, 3 di Greci, 20 di Grottaminarda, 1 di Grottolella, 2 di Guardia Lombardi, 1 di Lacedonia, 23 di Lauro, 5 di Lioni, 2 di Luogosano, 1 di Manocalzati, 11 di Marzano di Nola, 4 di Melito Irpino, 15 di Mercogliano, 5 di Mirabella Eclano, 1 di Montecalvo Irpino, 11 di Montefalcione, 15 di Monteforte Irpino, 6 di Montefredane, 4 di Montefusco, 4 di Montella, 2 di Montemarano, 16 di Montemiletto, 2 di Monteverde, 59 di Montoro, 1 di Morra De Sanctis, 5 di Moschiano, 15 di Mugnano del Cardinale, 2 di Nusco, 1 di Ospedaletto d'Alpinolo, 4 di Pago del Vallo di Lauro, 2 di Pietradefusi, 8 di Prata Principato Ultra, 6 di Pratola Serra, 7 di Quadrelle, 5 di Quindici, 1 di Rocca San Felice, 5 di Roccabascerana, 18 di Rotondi, 1 di Salza Irpina, 1 di San Mango sul Calore, 7 di San Martino Valle Caudina, 2 di San Michele di Serino, 3 di San Potito Ultra, 3 di San Sossio Baronia, 1 di Santa Lucia di Serino, 1 di Santa Paolina, 2 di Sant'Angelo a Scala, 1 di Sant'Angelo all'Esca, 5 di Sant'Angelo dei Lombardi, 10 di Santo Stefano del Sole, 2 di Scampitella, 3 di Serino, 3 di Sirignano, 26 di Solofra, 2 di Sorbo Serpico, 6 di Sperone, 2 di Sturno, 4 di Taurano, 4 di Taurasi, 8 di Torella dei Lombardi, 3 di Tufo, 7 di Vallata, 1 di Vallesaccarda, 2 di Venticano, 3 di Villamaina e 7 di Volturara.

La sindaca di Cervinara, Caterina Lengua, fa il punto della situazione.

Video

E invita alla collaborazione, pur nella consapevolezza del momento difficile che stanno vivendo famiglie e attività commerciale. «La nostra comunità sta vivendo da settimane una situazione durissima - sottolinea Lengua - Molte famiglie sono state interamente colpite dal virus e vivono condizioni di stanchezza e, talvolta, anche di frustrazione per il protrarsi di un'emergenza sanitaria che dura ormai da due anni. Le imprese e gli esercizi commerciali stanno risentendo delle conseguenze economiche di una crisi sanitaria senza precedenti. Purtroppo non si intravede ancora la fine di questa condizione. La curva dei contagi, infatti, ha raggiunto numeri che mai ci saremmo aspettati di registrare e, ciò che preoccupa, è che la crescita non si arresta. Ci vengono segnalati dall'Asl altri 34 casi di positività, così portando a 302 il numero delle persone attualmente contagiate». Di qui, l'appello alla popolazione: «Di fronte a siffatta situazione, destinata a durare ancora per altre settimane, secondo le previsioni degli esperti, abbiamo tutti il dovere di fare la nostra parte, con responsabilità e buon senso. L'unico obiettivo di ogni nostra azione quotidiana non può che essere quello di aiutare la nostra Cervinara ad affrontare e superare la fase più difficile che si ricordi dal dopoguerra ad oggi. È questo che le nostre famiglie si aspettano».

Difficile il momento anche a Montemiletto. Il primo cittadino Massimiliano Minichiello chiede all'Asl uno screening sul territorio. «Tenuto conto dell'evolversi dell'emergenza e dell'andamento dei contagi che si stanno registrando in queste ultime settimane, fenomeno che interessa, purtroppo, anche la nostra comunità - spiega il sindaco - è stato richiesto all'Asl uno screening territoriale, con tamponi da effettuarsi anche in modalità drive-in, per valutare la presenza del Covid-19 sul territorio di Montemiletto». Sul fronte dei ricoveri, le variazioni sono minime: sono 27(+1) all'azienda ospedaliera Moscati di Avellino, di cui 4 in terapia intensiva. All'ospedale Frangipane di Ariano Irpino risultano occupati nelle aree Covid 12 posti letto, di cui 2 in terapia intensiva e 1 in sub-intensiva. 

Ultimo aggiornamento: 21:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA