Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Incidente mortale sull'Ofantina,
Francesco gestiva il bar De la Ville

Martedì 3 Maggio 2022 di Paola De Stasio
Incidente mortale sull'Ofantina, Francesco gestiva il bar De la Ville

Impatto mortale sotto il ponte dell'Ofantina nel territorio di Montella. Lo scontro frontale tra un'Alfa Romeo Giulietta bianca ed una moto di grossa cilindrata è avvenuto all'imbocco dello svincolo per Lioni intorno alle 19. Un incidente terribile che è costato la vita al motociclista, Francesco Saviano 48 residente a Cassano Irpino, l'uomo gestiva insieme ai figli un noto locale nel Corso di Montella, il bar De la Ville. I testimoni hanno raccontato di aver assistito ad una scena raccapricciante: l'Alfa Romeo Giulietta proveniente da Montella doveva svoltare in direzione Lioni, nel frattempo nel senso opposto transitava la moto, in un attimo lo scontro tra i due veicoli, l'impatto è stato devastante, si è avvertito un boato, la moto ha fatto un volo andando a schiantarsi sulla rampa per Lioni, il povero centauro è morto sul colpo. L'uomo alla guida della Giulietta è rimasto illeso , ma in forte stato di choc. La salma di Francesco Saviano è stata trasportata presso l'obitorio dell'ospedale Moscati a disposizione dell'autorità' giudiziaria, probabilmente verrà disposto l'esame autoptico. Il conducente della Giulietta è un trentenne irpino, pare però che non risieda in nessuno dei comuni del circondario.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Montella, i vigili del fuoco, la polizia municipale, le ambulanze del 118 della Misericordia di Montella. Il traffico è stato bloccato per consentire alle forze dell'ordine di effettuare i rilievi per l'accertamento della dinamica, una dinamica che è ancora al vaglio degli inquirenti. La notizia della morte di Francesco Saviano nel giro di pochi minuti si è diffusa sia a Cassano dove viveva, sia a Montella dove lavorava. Grande lo sconcerto e la commozione nelle due comunità. Sul posto sono arrivati familiari ed amici dello sfortunato 48enne. Il luogo dell'incidente è già tristemente noto alla cronaca. Altre volte si sono verificati gravi incidenti e finanche un investimento mortale in quel tratto di strada dove, fino allo scorso anno la sera c'era anche una scarsa visibilità, ma nel 2021 l'amministrazione di Montella ha provveduto ad illuminare tutta la zona. Il luogo comunemente noto come sotto il ponte, da anni è un parcheggio improvvisato e pericoloso, ed è anche un punto in cui si fermano gli autobus. Si è pensato di mettere ordine e riparo a questa situazione di disagio e di pericolo grazie al Terminal Bus dell'Alta Irpinia, infatti l'amministrazione di Montella ha voluto fortemente il finanziamento del progetto che prevede 104 parcheggi auto, 18 per autobus, un'area ristoro, una biglietteria, vari servizi e una rotonda proprio all'uscita dell'Ofantina. 

Ultimo aggiornamento: 11:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA