Auto precipita nella scarpata,
la vittima è un giovane calciatore

di Paola De Stasio

  • 323
Gioele aveva solo 21 anni, il suo è l'ultimo nome in ordine di tempo che va ad aggiungersi alla lunga lista di persone che hanno perso la vita sull'Ofantina. Ieri mattina avrebbe dovuto trovarsi su un campo di calcio in provincia di Potenza a giocare con la sua squadra, a rincorrere il pallone, saltare avversari, lanciare compagni, tirare in porta. Ma questa volta per lui nessun fischio di inizio, niente partita, il lavoro reclamava la priorità. Come se a far cambiare i programmi fosse stato l'intervento di un destino crudele: per Gioele Gerardi, ragazzo appena entrato nel primo tempo della vita, è arrivato il fischio della fine in una scarpata, nel territorio di Nusco.

Lui, lucano, era in giro per l'Alta Irpinia perché doveva effettuare alcune consegne urgenti per la ditta di famiglia la «Grafic Pack» che si occupa di stampa di materiale pubblicitario e di commercializzazione all'ingrosso di carta, cartone e articoli da cartoleria. Proprio per questo motivo non aveva potuto far parte della squadra di «Prima categoria» del suo paese, la «Fst Rionero» che ieri mattina giocava in trasferta, a Pignola. I compagni sono stati raggiunti dalla terribile notizia della sua morte alla fine del primo tempo, la partita è stata immediatamente sospesa.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 17 Febbraio 2019, 13:30 - Ultimo aggiornamento: 17-02-2019 15:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP