Caso tamponi: la Procura di Avellino
ipotizza reati gravi sul laboratorio

Lunedì 9 Novembre 2020 di Leandro Del Gaudio e Bruno Majorano
Caso tamponi: la Procura di Avellino ipotizza reati gravi sul laboratorio

Falso in atto pubblico, epidemia colposa e frode in pubbliche forniture. Sono le tre ipotesi di accusa che hanno spinto la Procura di Avellino ad accelerare sul caso tamponi, con un doppio sequestro messo a segno nel laboratorio clinico di Avellino e a Formello, sede della Lazio. Ipotesi al momento contestate nei confronti di Massimiliano Taccone, titolare del laboratorio Futura diagnostica di Avellino, ma che attendono gli esiti delle prime...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 14:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA