Pacco con la droga in carcere,
assolto un detenuto

Giovedì 4 Novembre 2021
Pacco con la droga in carcere, assolto un detenuto

Arriva in pacco con la droga in carcere, detenuto assolto. D.B, pluripregiudicato di Foligno, classe 1979, da anni detenuto in carcere ad Avellino dove sta espiando una condanna per omicidio, era stato accusato di detenzione al fine di spaccio di sostanza stupefacente. I fatti risalgono al mese di Ottobre dell'anno 2020 allorquando nel carcere di Bellizzi Irpino arrivava uno dei tanti pacchi spediti da tutta Italia ai detenuti reclusi nel penitenziario irpino.

Uno in particolare suscitava l'attenzione degli agenti addetti ai controlli che, coadiuvati dal dirigente di Polizia Penitenziaria, Attilio Napolitano,  procedevano ad una attenta attività ispettiva che portava al rinvenimento all'interno del pacco, ben occultata, di hashish per un peso di circa 40 grammi, da cui era possibile ricavare oltre 300 singole dosi. Immediatamente era stato denunciato il destinatario del pacco, appunto D.B., al quale si contestava la detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Il pluripregiudicato, difeso dal suo difensore di fiducia Rolando Iorio, coadiuvato in aula dall'avvocato Pierpaolo Castellitto, è stato mandato assolto dal Gup del Tribunale di Avellino, Paolo Cassano, per non aver commesso il fatto. Fondamentali le argomentazioni sostenute in aula dalla difesa dell'imputato che ha evidenziato, con fermezza, l'assoluta incontestabilità al proprio assistito di qualsivoglia illecita detenzione non essendo egli mai entrato in possesso del plico. Il pubblico ministero presente in aula aveva invece chiesto la condanna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA