Il principe Alberto di Monaco in Irpinia:
«Vi aspetto a giugno nel Principato»

Il principe Alberto di Monaco in Irpinia: «Vi aspetto a giugno nel Principato»
Martedì 4 Ottobre 2022, 19:00 - Ultimo agg. 20:45
4 Minuti di Lettura

«Il forte legame con i siti storici italiani della famiglia Grimaldi non si è mai interrotto. Questo rapporto antico oggi lo rilanciamo puntando alla valorizzazione del loro patrimonio storico e culturale e alla riscoperta delle tipicità»: così nel suo discorso, pronunciato in italiano, Alberto II di Monaco a Monteverde, il comune dell'Irpinia d'Oriente appartenuto alla famiglia Grimaldi dal 1532 al 1581, dove è stato accolto dal sindaco, Antonio Vella, insieme alle autorità istituzionali e politiche della Campania.

Sul gruppo Facebook pubblico, Monteverde è tra i Borghi più belli d'Italia, i membri hanno condiviso foto e video della presenza del principe, dal suo arrivo in macchina.

Il principe Alberto, accompagnato da una delegazione monegasca, nella giornata di ieri aveva fatto tappa in altri siti storici della nobile famiglia di origine genovese in Puglia e Basilicata dopo essere arrivato in aereo all'aeroporto di Foggia. Al suo arrivo a Monteverde è stato accolto dal sindaco Vella, dal presidente della regione, Vincenzo De Luca, e da numerosi sindaci irpini.

«È stata l’occasione per ribadire l’antico legame tra la Campania e il Principato di Monaco, a cui siamo legati da una profonda e sincera amicizia» scrive De Luca su Facebook, in relazione alla visita della mattina. «Ringraziamo il Principe Alberto per il suo impegno a farsi promotore delle nostre aree interne, della loro straordinaria bellezza e della volontà di diventare terre di accoglienza per un turismo ecosostenibile, in grado di creare crescita e occupazione di qualità».

Il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, racconta su Facebook di aver «portato il saluto della città al Principe Alberto di Monaco».

La pagina Facebook del gruppo consiliare di maggioranza di Bisaccia, condivide la foto del sindaco Marcello Arminio con il principe.

Prima della cerimonia ufficiale svoltasi nel castello di Monteverde, lo stesso in cui visse il marchese Onorato Grimaldi, suo antenato, Alberto ha scoperto la targa dell'associazione dei Siti storici e si è fermato a salutare i giovani studenti. Molti i selfie a cui si è prestato di buon grado con i cittadini che, insieme alla banda musicale, lo hanno atteso al suo arrivo.

L'inno monegasco è stato eseguito dalle alunne e dagli alunni del Rinaldo d'Aquino di Montella. La pagina Facebook del liceo musicale scrive: «Splendida mattinata in compagnia del Principe di Monaco Alberto II presso il castello di Monteverde».

Il protocollo non prevedeva l'incontro con i numerosi giornalisti e troupes televisive presenti, ma non è mancato un fuori programma quando il sovrano si è fermato a gustare i prodotti tipici di Monteverde: confetture, formaggi e birra artigianale. Il birrificio Serrocroce condivide su Facebook la sosta del principe allo stand.

Dopo il pranzo, consumato in un ristorante di Monteverde insieme alle autorità, la promessa e un invito, lo stesso rivolto alle comunità degli altri siti storici: «Rafforzeremo sempre di più i nostri rapporti. Vi aspetto a giugno nel Principato».

Vincenzo Ciampi, consigliere regionale Movimento 5 stelle in Campania, scrive su Facebook dell'evento: «La visita del Principe Alberto II di Monaco a Monteverde ex feudo dei Grimaldi. Monteverde dal 2013 è entrato a far parte dei borghi più belli d'Italia ed è, altresì, il borgo più accessibile d'Europa. Un primato di cui, da irpino, sono particolarmente orgoglioso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA