Rogo della fabbrica ad Avellino,
Lega porta il caso in Parlamento

La Federazione provinciale della Lega di Avellino ha sollecitato e ottenuto in tempi rapidissimi una interrogazione parlamentare da parte del senatore Claudio Barbaro per ottenere chiarimenti sullo stato della situazione rispetto al disastro ambientale dei giorni scorsi. L'esponente del Carroccio ha presentato la sua interrogazione ai ministri dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, del Lavoro e delle Politiche Sociali. «Assunta la portata tragica e gravissima dell'accadimento - scrive il senatore Barbaro - si è atteso il responso delle analisi e dei rilievi effettuati dalla Agenzia regionale per l'ambiente della Campania. Con il passare delle ore e dei giorni l'Arpac ha diramato bollettini sulla qualità dell'aria e sulla presenza di residui, polveri e qualsiasi altro elemento nocivo per la salute umana. Al messaggio 'non preoccupantè che viene diramato alla popolazione sugli elementi aerei riscontrati, però, si associano ugualmente consigli e suggerimenti, come quelli di non consumare prodotti della terra e dell'allevamento provenienti dalle aree interessate».

Se la situazione sembra ormai rientrata in seguito agli accadimenti, il senatore Barbaro sottolinea che «l'area è caratterizzata dalla presenza di numerosi impianti industriali, oltre che da un impianto di trattamento meccanico e biologico dei rifiuti, lo Stir, ed altri accadimenti, tra cui altri incendi, hanno nel tempo creato una situazione di grande patimento per i cittadini». Il senatore sottolinea, inoltre, come «il nucleo industriale di Pianodardine offre possibilità di lavoro, complessivamente, a diverse migliaia di persone, e in un territorio con un forte disagio occupazionale ciò non può non essere tenuto da conto». Visto quanto accaduto, il senatore Barbaro chiede che sia il Governo a farsi carico, nel rispetto di tutte le peculiari competenze istituzionali, della vicenda di Pianodardine ed in genere della Valle del Sabato e, come si legge nell'interrogazione, «si chiede di sapere, dai Ministri Sergio Costa e Nunzia Catalfo, quali interventi siano stati intrapresi e quali si intenda intraprendere per tutelare e bonificare l'ambiente in conseguenza del recente incendio della Ics di Pianodardine, ma anche per informare e garantire i cittadini, residenti o lavoratori, in merito alle conseguenze della nube tossica. Inoltre come si intende sostenere i lavoratori della ICS al fine di non aggravare questa tragedia ambientale anche dal punto di vista sociale».
Mercoledì 18 Settembre 2019, 18:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP