Vaccini Covid last minute ad Avellino,
continua l'assalto: prime dosi triplicate

Venerdì 15 Ottobre 2021 di Antonello Plati
Vaccini Covid last minute ad Avellino, continua l'assalto: prime dosi triplicate

Vaccini last minute e abbonamenti ai tamponi. È corsa al green pass che da oggi è obbligatorio per tutti i lavoratori. Folla, come non si vedeva da mesi, nei centri vaccinali della provincia. Più degli altri ha registrato un aumento delle somministrazioni quello di Avellino: da sabato scorso, le iniezioni di prime dosi si sono almeno triplicate. Erano quasi azzerate. Poi l'introduzione dell'obbligo del certificato verde per accedere sul posto di lavoro ha determinato l'iperafflusso degli ultimi giorni con file all'esterno del Pala Del Mauro e tempi di attesa di quasi due ore per fare la puntura. Si sono fatte trovare pronte anche le farmacie e i laboratori di analisi che somministrano tamponi rapidi e molecolari. Nel primo caso, si ottiene il lasciapassare per 48 ore, nel secondo dura 72 ore. Per venire incontro alle esigenze dei lavoratori che non vogliono saperne di vaccinarsi, alcune farmacie propongo dei carnet da 6 o 10 tamponi per risparmiare il 20 per cento sul totale (ogni tampone rapido costa 15 euro, sottoscrivendo un abbonamento e pagandolo in anticipo si scende a 12 euro). Stanno andando a ruba. Anche perché, almeno fino a questo momento, nessuna azienda o ente pubblico irpino ha considerato la possibilità di mettere a disposizione test rapidi o molecolari gratuiti per i propri dipendenti. A partire da oggi, dunque, tutti i lavoratori dipendenti saranno soggetti all'obbligo di green pass che è esteso anche ai dipendenti delle imprese che hanno in appalto i servizi di pulizia, di ristorazione, di manutenzione, di rifornimento dei distributori automatici, i consulenti e collaboratori e i prestatori o frequentatori di corsi di formazione, come pure ai corrieri che recapitano posta d'ufficio o privata.

Da questa mattina, chi è sprovvisto di certificazione verde non potrà timbrare il cartellino e sarà allontanato dal posto di lavoro. Come noto, ciascun giorno di mancato servizio, fino alla esibizione della documentazione sarà considerato come un'assenza ingiustificata (includendo nel periodo di assenza anche le eventuali giornate festive o non lavorative). In nessun caso, però, la mancanza di green pass comporterà il licenziamento. A vigilare, così come previsto dal Dpcm che ha introdotto la misura (firmato martedì scorso dal Presidente del Consiglio Mario Draghi), è il datore di lavoro, il quale può delegare questa funzione a un dipendente, preferibilmente, con una qualifica dirigenziale.

Video

E per gli irriducibili del vaccino che non sono disposti nemmeno a fare un tampone ogni due giorni, scatterà la sospensione fino alla fine dell'anno senza retribuzione. Poi da gennaio dell'anno prossimo si vedrà: infatti, se il governo dovesse decidere di prorogare lo stato di emergenza anche le sospensioni disposte dovrebbero essere prorogate. Si diceva dall'aumento degli accessi negli hub territoriali. A conferma di ciò, l'ultimo report diffuso dall'Asl di Avellino che conta ben 1751 dosi di vaccino somministrate. Così suddivise: 119 a Monteforte Irpino, 141 a Mirabella Eclano, a Sant'Angelo dei Lombardi 47 presso il centro vaccinale e 52 all'ospedale Criscuoli, 96 a Montemarano, 314 ad Avellino, 162 a Solofra, 82 ad Ariano Irpino Vita, 77 a Cervinara, 114 ad Altavilla Irpina, 73 a Montella, 100 a Bisaccia, 65 a Lioni, 279 presso le residenze sanitarie, 17 negli studi dei medici di medicina generale e 13 a domicilio. Per far fronte alla crescente richiesta di prime dosi, continua l'attività dei centri anche in modalità Open Day. Oggi e domani, le sedi, oltre a garantire la somministrazione delle seconde e terze dosi come previsto dal calendario, saranno aperte dalle 8 alle 14 a tutti i cittadini, a partire dai 12 anni, senza prenotazione, per la somministrazione della prima dose di vaccino e per la terza dose addizionale per i soggetti trapiantanti e immunicompromessi. Oggi sono attivi i Centri di Altavilla Irpina, Ariano Irpino (centro sociale Vita), Avellino (Pala Del Mauro), Bisaccia, Cervinara, Grottaminarda, Lioni, Mercogliano, Mirabella Eclano, Montella, Montemarano, Moschiano, Sant'Angelo dei Lombardi, Solofra e Vallata. Domani, invece, cancelli aperti ad Atripalda, Ariano Irpino (centro sociale Vita), Avellino (Pala Del Mauro), Cervinara, Flumeri, Grottaminarda, Mercogliano, Mirabella Eclano, Monteforte Irpino, Montella, Moschiano, Mugnano del Cardinale, Solofra e Vallata.

Ultimo aggiornamento: 19:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA