Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sammichele, annullati tutti gli eventi. La città si stringe alla famiglia di Mara, morta in un incidente domenica

Martedì 9 Agosto 2022 di Alfonso SPAGNULO
Sammichele, annullati tutti gli eventi. La città si stringe alla famiglia di Mara, morta in un incidente domenica

Ieri mattina Sammichele di Bari si è risvegliata sotto una cupola di tristezza. Una giornata di sole e caldo, di piena estate, ma c'era poco da stare allegri. La morte della 23enne Mara Maselli ha colpito l'intera comunità che si è stretta attorno a papà Luca e mamma Bea.
I funerali della ragazza deceduta nel terribile scontro frontale avvenuto domenica mattina in contrada San Basilio, a pochi chilometri da Mottola, nel Tarantino, dovrebbero tenersi domani, per oggi c'è ancora spazio per il dolore della famiglia e della comunità prima dell'ultimo saluto.
Mara aveva trascorso la notte tra sabato e domenica in un locale a Taranto con degli amici e proprio con un amico, sulla Opel Corsa guidata dal ragazzo, stava tornando a Sammichele di Bari quando è avvenuto lo scontro con un furgone su cui viaggiavano madre e figlio originari di Santeramo in Colle. Uno schianto terribile che non ha ucciso sul colpo la 23enne. Il cuore della giovane ha smesso di battere appena l'ambulanza del 118 l'ha portata all'ospedale di Castellaneta. Ferite le altre tre persone coinvolte nel sinistro.

L'altra donna è in prognosi riservata

La più grave la donna sul furgone, in prognosi riservata. Dicevamo della giovane Mara. Dopo aver frequentato il liceo scientifico Di Cagno Abbrescia a Bari, indirizzo sportivo (l'attività fisica infatti era una sua grande passione) aveva optato per il mondo del lavoro. Era infatti impiegata alla Kiko, nel grande centro commerciale di Casamassima.

E sono proprio i colleghi e le colleghe a dipingere il carattere gioviale della ragazza. «Voleva viaggiare, amava il mare e appena avevamo un'ora libera chiedeva di andarci. Le piaceva molto la musica e ascoltava un po' di tutto -. Era appassionata di film, andavamo spesso al cinema di Casamassima e poi alla sala giochi lì di fianco.
Era sempre solare, allegra, parlava sempre e non stava un attimo in silenzio. Era una tutto fare, dava sempre consigli e ti aiutava sempre. Era una ragazza piena di vita, non la fermava nessuno». Mara amava la musica, Vasco Rossi su tutti, come è documentato da alcuni scatti presenti sul suo profilo Instagram. Ma non aveva nemmeno voluto mancare al concerto di Blanco tenutosi qualche giorno fa a Matera. Aveva frequentato corsi di make up e adorava gli animali, soprattutto i cani, passione ereditata da mamma Bea. «La ricordo nei banchi di scuola, con quel sorriso gioioso e gli occhi penetranti sottolinea tra le lacrime una sua insegnante -.Riposa nella pace eterna cara Mara e aiuta i tuoi a trovare quella pace interiore per accettare un dolore così grande».
In attesa di conoscere il giorno esatto dei funerali il sindaco Lorenzo Netti, dopo aver espresso il cordoglio personale e in nome dell'intera città alla famiglia della giovane scomparsa, ha fatto rinviare tutte le manifestazioni estive. Probabilmente non sarà decretato alcun lutto cittadino ma non è difficile ipotizzare che la cittadina si fermerà per salutare, per l'ultima volta, una ragazza solare volata via troppo presto.
 

Ultimo aggiornamento: 08:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA