Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sannio, scoppia una lite al bar:
proprietario ferito a coltellate

Mercoledì 29 Giugno 2022 di Michelangelo De Nigris
Sannio, scoppia una lite al bar: proprietario ferito a coltellate

Una lite al bar tra proprietario e un cliente degenera a tal punto che il titolare viene ferito con un coltello all'interno del locale. È successo ad Apice in pieno centro abitato l'altra sera. Si sono vissuti autentici momento di panico tra i presenti quando, per motivi ancora da chiarire, si è scatenato il litigio che ha portato al ferimento del proprietario.

I motivi alla base di quanto accaduto non sono ancora del tutto conosciuti e sono stati classificati come «futili», come vuole la prassi in questi casi. La cosa certa è stata la paura e, poi, il fuggi fuggi generale tra gli avventori. Per fortuna, alla fine, il bilancio è lieve dal momento che si registra un ferito lieve. Si tratta del titolare dell'esercizio commerciale, un uomo di 36 anni che risiede nello stesso centro del Medio Calore dove si è verificato l'episodio e che, accompagnato con un'autoambulanza prontamente giunta sul luogo dell'accaduto al pronto soccorso dell'ospedale Fatebenefratelli, è stato giudicato guaribile in pochi giorni salvo complicazioni per le lesioni da arma da taglio riportate a una mano e a una gamba. Dopo le cure del caso, il 36enne è stato dimesso.

Ad accanirsi contro il malcapitato è stato un uomo di circa 42 anni, P.A. residente ad Apice. A ricostruire quanto accaduto sono stati i carabinieri della locale stazione i quali, non appena sono stati allertati, si sono portati sul luogo dell'accaduto in pochi minuti, anche perché la distanza dalla caserma è davvero minima. Secondo le prime ricostruzioni, tutto è cominciato quando un giovane avventore, non ancora maggiorenne, avrebbe chiesto un particolare tipo di bibita al barista. Qualche incomprensione di troppo tra i due sulla scelta della bevanda da dover consumare. Poi, la discussione che sembrava non dover avere ripercussioni. Quello che è certo è che, successivamente, nel locale è entrato il compagno della madre del giovane che si trovava in piazza, proprio a pochi metri dal bar. Dalle parole ai fatti, il tutto in pochi attimi. A quel punto, l'uomo avrebbe preso un coltello comune che si trovava nelle stesso esercizio commerciale e lo ha usato contro il barista. Poi, a sedare la lite, sarebbero stati altri avventori. Il ferito, successivamente, è stato trasportato all'ospedale mentre i carabinieri hanno fermato il 42enne.

Al termine degli accertamenti di rito, prima effettuati nel bar e, successivamente, proseguiti presso la stessa caserma dei carabinieri, sono stati gli stessi militari dell'Arma a denunciare l'autore del ferimento. L'uomo sarebbe accusato di lesioni. Certo è che, ieri, in tutta Apice non si parlava di altro con gli stessi protagonisti che venivano descritti da tutti come persone tranquille e che, in passato, non avevano mai dato luogo a episodi del genere.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA