Apollosa, circa trenta visite ortopediche gratuite con il «camper dell'Oasi della salute»

Buona partecipazione all'iniziativa in chiave prevenzione

I protagonisti dell'iniziativa
I protagonisti dell'iniziativa
Domenica 19 Maggio 2024, 20:16
2 Minuti di Lettura

Sabato, il «Camper dell'Oasi della salute» (progetto Associazione dei Fatebenefratelli per i malati lontani) ha raggiunto Apollosa, dove sono state effettuate visite ortopediche per la prevenzione osteoarticolare e la cura della patologia dell'anca e del ginocchio. Circa 30 le persone che sono state visitate gratuitamente da dottor Salvatore D'Auria (primario Uoc Ortopedia e Traumatologia Fatebenefratelli). «Il progetto dell'Afmal - ha ricordato la presidente provinciale Roberta Zeppa - ha lo scopo di soddisfare i bisogni urgenti di una società sempre più in crisi». Anche il superiore dell'ospedale Fatebenefratelli di Benevento, fra Lorenzo Antonio Gamos, ha espresso apprezzamento per le iniziative del «Camper dell'Oasi della salute», che continuano a far registrare sempre più adesioni grazie alla presenza sul territorio di specialisti nell'ottica della prevenzione.

«Il direttivo Afmal di Benevento (dottoressa Roberta Zeppa, fra Lorenzo Antonio Gamos, dottoressa Maria Cusano, dottor Giovanni Carozza, dottor Antonio Cerulo) - si legge in una nota - esprime un sentito ringraziamento al sindaco Danilo Parente e all'amministrazione comunale di Apollosa per l'accoglienza, l'organizzazione puntuale e la sensibilità dimostrata nel sostenere l'evento, a tutti i volontari e ai collaboratori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA