Sosta, cambiano le regole:
mini multe per i ticket scaduti

multe
di Paolo Bocchino

Chi torna a riprendere l’auto quando il ticket è già scaduto non sarà considerato alla stessa stregua di chi il biglietto non l’ha fatto. E non ci saranno più «multe pazze» notificate a chi si era già visto annullare il verbale. Elementare buon senso, eppure fin qui non aveva trovato accoglimento nella pratica reale della sosta a pagamento. Criticità alle quali il sindaco Clemente Mastella ha voluto porre personalmente fine con il vertice a Palazzo Mosti. Al tavolo presieduto dal primo cittadino (presente anche la delegata alla Mobilità Felicita Delcogliano) i rappresentanti dell’azienda di gestione Trotta Bus, l’amministratore Mauro Trotta e il responsabile dei controlli Luca Palazzo, e per la polizia municipale il vicecomandante Fioravante Bosco e il dirigente del Nucleo ruoli e verbali Emilio Belmonte. I due poli del corto circuito che ha generato situazioni al limite del paradosso, e in molti casi anche oltre. Verbali annullati dall’azienda ma ripescati dai vigili. Controllori che hanno pagato di tasca la multa da loro stessi emessa pur di chiudere la vertenza. Una giungla a strisce blu che da ieri può considerarsi archiviata. 
Mercoledì 1 Maggio 2019, 08:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP