«Avanti con il progetto Benevento città-fiera»: via libera ad altri stand

Si punta sull’appeal delle manifestazioni per incrementare ulteriormente il turismo

Un momento di Campania alleva 2024
Un momento di Campania alleva 2024
di Antonio Martone
Mercoledì 29 Maggio 2024, 00:00
4 Minuti di Lettura

Il filone fieristico ha fatto registrare negli ultimi anni ottimi risultati sia dal punto di vista economico che di crescita in termini d’immagine per la città, trasformandosi in un autentico business. L’obiettivo dichiarato è potenziare e rendere ancora più attrattivo il settore. In quest’ottica a Palazzo Mosti, anche alla luce della notevole crescita di turisti, calamitati da eventi e manifestazioni in particolare nei weekend, si stanno predisponendo e ampliando iniziative che possano ulteriormente incrementare il numero di visitatori. I risultati ottenuti dagli avvenimenti svoltisi negli ultimi mesi come lo Street Food, la tradizionale Fiera di San Giuseppe, «Campanialleva» e «Benevento in fiore» inducono a puntare su nuove idee e sul coinvolgimento sempre maggiore degli operatori economici.

IL PUNTO

«Il report che abbiamo avuto - spiega l’assessore alle attività produttive Luigi Ambrosone - ha accertato che ci sono stati vantaggi in termini di aumento di fatturato da parte di bar, ristoranti, pizzerie, pub, paninoteche e anche attività di altri settori merceologici, oltre a un alto numero di camere occupate nelle strutture del capoluogo e dell’hinterland. Appare evidente che la vocazione beneventana sia questa, un turismo fatto di giovani, famiglie, anziani e anche stranieri che puntano su monumenti, verde, natura e manifestazioni, fiere o feste varie, sia nel periodo autunnale che invernale e nella primavera avanzata, prima di una pausa estiva che definirei fisiologica. Si crea un indotto che fa bene a tutti e soprattutto ai bilanci di tante attività, un fenomeno testimoniato dalle richieste sempre più pressanti di aprire stand in occasione di manifestazioni sia da operatori sanniti che da quelli di fuori provincia. Continuiamo a lavorare, dunque, sul progetto Benevento città-fiera».

IL PROGRAMMA

La conferma del trend arriva dalla decisione, adottata dagli uffici comunali competenti, di aumentare gli stalli per i prossimi importanti e attesi eventi. Come la Festa del Sacro Cuore, che si svolgerà dal 14 al 16 giugno, e soprattutto la storica Festa della Madonna delle Grazie, che anche per quest’edizione vede allungata di un giorno la durata, con il via il 30 giugno e il gran finale il 3 luglio. Gli stand saranno 75 per il primo evento e 120 per l’altro, un autentico record che contribuirà, di fatto, a rendere i rispettivi ambienti più ricchi di articoli e quindi graditi a residenti e turisti. I due eventi, tra l’altro, saranno inframezzati dalla nuova edizione del Bct, che calamiterà ancora le presenze di attori, cantanti, artisti e registi anche di fama internazionale. Per quanto concerne la festa del Sacro Cuore, a carattere religioso e civile, quest’anno saranno interessati l’area circostante la parrocchia e racchiusa tra il piazzale Oasi Padre Pio, viale Mellusi e via Nenni. Le «bancarelle» sono attese lungo viale Mellusi e parte di via Meomartini, le giostre in via Vetrone e via Salvemini. Sostanzialmente, mille metri quadri che ospiteranno 75 stalli. «I posteggi - si legge nella nota del Comune - saranno assegnati con particolare riferimento al più alto numero di presenze effettive maturate nella stessa manifestazione e, in caso di eccedenza di domande rispetto ai posteggi disponibili, si terrà conto dell’anzianità di iscrizione presso il Registro delle Imprese». L’iter sarà identico per la Madonna delle Grazie, con le giostre che saranno allocate in piazza Risorgimento in modo da aumentare l’area della festa, anche se è stata esclusa la presenza di stand lungo il corso Garibaldi. Corso Dante, via Torre della Catena, via Posillipo e piazza Bissolati le aree interessate da stand gastronomici e di arte varia. L’assessore Ambrosone, infine, ha già annunciato che per tutte le manifestazioni in programma nelle prossime settimane saranno implementati i controlli al fine di contrastare il fenomeno abusivi e rendere «godibili» tutte le zone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA