Avvocati, presidente
e otto consiglieri ineleggibili

Venerdì 14 Febbraio 2020
toga avvocato
Nove avvocati dell’attuale consiglio dell’Ordine, tra cui il presidente Alberto Mazzeo, sono stati dichiarati ineleggibili dal Consiglio Nazionale Forense perché hanno già svolto due mandati consecutivi. Oltre a Mazzeo sono stati dichiarati ineleggibili Francesco Angeloni, Stefano Collarile, Francesco Del Grosso, Antonio Leone, Antonio Lonardo, Alfredo Martignetti, Domenico Vessichelli e Maria Elena Guida. Al loro posto subentrano i candidati non eletti nell’ultima consultazione elettorale Mario Palmieri, Angela Abbamondi, Umberto Zollo, Giuseppe Romano che aderiscono alla componente «Iniziativa Forense»; Daniela Miracolo, Fabio Pannone, Stefano Tangredi, Nazareno Lanni e Assunta Ventorino di «Rinnovamento». 

La sentenza è stata depositata ieri presso la segreteria del Consiglio nazionale forense, ma la decisione era stata adottata in camera di consiglio lo scorso 18 settembre quando il consiglio nazionale forense aveva discusso il ricorso presentato da alcuni consiglieri dell’Ordine sannita contro la ricandidabilità di alcuni componenti dopo che sul risultato delle votazioni svoltesi ad aprile 2019, per il rinnovo del consiglio direttivo dell’Ordine degli avvocati sanniti, era stato presentato un ricorso al Consiglio Nazionale forense, centrato sulla incandidabilità e sull’ineleggibilità dei consiglieri che hanno svolto due mandati consecutivi. Ultimo aggiornamento: 18:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA