Benevento, è allarme criminalità:
la banda del sasso fallisce 4 colpi

di Enrico Marra

L'altra notte in città quattro incursioni in esercizi commerciali, con danneggiamenti di porte e vetrine, ma ladri in fuga senza bottino. Un susseguirsi di raid che hanno creato allarme e anche preoccupazioni soprattutto nei gestori di attività commerciali alle prese con questa nuova ondata di furti e danneggiamenti dopo i raid nelle scuole e negli uffici dove erano stati messi a segno dei colpi da parte di bande a caccia di computer, incassi degli apparecchi che distribuiscono bibite e oggetti vari asportati da garage ubicati nella zona alta della città. Il bollettino della scorsa notte ha fatto registrare un'incursione presso il bar «Piccadilly» al viale Mellusi. Forzata la porta d'ingresso i malviventi sono penetrati all'interno portando via il registratore di cassa. Dai primi accertamenti però non vi era denaro. Sempre in viale Mellusi, poi, è stato mandato in frantumi con dei grossi sassi il vetro della porta d'ingresso di «Data Time», un locale di ristorazione che annovera tra i suoi clienti anche i giovanissimi delle formazioni del Benevento calcio. Altra tappa anche presso il negozio «Piemme» in via Meomartini specializzato in arredi per uffici e fotocopie. Anche qui porta in frantumi, ma incapacità a penetrare all'interno. Altri danneggiamenti presso una porta del ristorante «Moscovio» in piazza Arco Traiano segnale di un altro tentativo di furti.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 15 Marzo 2019, 12:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP