Benevento: ecco Diabaté
ma è giallo Bongonda

diabatè
di ​Gianrocco Rossetti

BENEVENTO - Il Benevento ha messo in carniere altri due colpi, in verità annunciati da giorni: quelli dell’attaccante Cheik Diabatè e dell’esterno offensivo Theo Bongonda. Sul primo c’è l’ok definitivo anche dell’Osmanlispor (fuori dalla Turchia noto come Ankaraspor) a cui sono andati circa duecentomila euro per il prestito semestrale con la possibilità, per il club sannita, di assicurarselo definitivamente a giugno nel qual caso venisse raggiunta la salvezza in Serie A. 
Qualche apprensione in più ci potrebbe essere per Theo Bongonda. Infatti, non c’è solo il Benevento ad essere certo di aver strappato l’esterno belga, sempre in prestito semestrale con eventuale opzione per farlo proprio, dal Celta Vigo proprietario del suo cartellino, anche se il calciatore era ‘parcheggiato’ in Turchia al Trabzonspor, ma pure il club belga dello Zulte Weregem è sicuro di aver in pugno l’atleta. Tanto che ieri Bongonda sarebbe stato visto a Marbella sul campo d’allenamento dove la formazione fiamminga sta svolgendo il ritiro invernale. Quindi, mentre Diabatè già domani sarà in Italia per sottoporsi a Roma alle visite mediche di rito e firmare il suo contratto, per Bongonda ci sarà da assicurarsi che tutte le componenti, a partire dalla volontà del calciatore, siano pienamente convinte della destinazione beneventana.
Giovedì 11 Gennaio 2018, 06:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP